Quantcast

I giovani Euroacque pronti alla finale scudetto: “Traguardo ottenuto a piccoli passi”

C'è grande soddisfazione in tutto l'ambiente piacentino del baseball per la storica qualificazione della formazione U18 dell'Euroacque alla Final Four per lo Scudetto

Più informazioni su

C’è grande soddisfazione in tutto l’ambiente piacentino del baseball per la storica qualificazione della formazione U18 dell’Euroacque alla Final Four per lo Scudetto.

Un traguardo di indubbio prestigio, al di là di come finiranno le cose sul campo domenica. Un premio agli sforzi profusi dalla Società a favore del Settore Giovanile.

Per questo non va dimenticato nemmeno il primo posto ottenuto quest’anno nel proprio girone dalla squadra U12 che apre ampi spiragli di ottimismo anche in un’ottica futura più a lungo termine.

A Modena l’Euroacque troverà avversarie che sono l’espressione di piazze di grande tradizione nel batti e corri italiano e già far parte di questa elite può rappresentare motIvo di grande orgoglio.

“Sapevamo ad inizio stagione di poter contare su di un gruppo affidabile – afferma il presidente biancorosso Davide Imberti – ma mai avremmo immaginato di arrivare fino a questo punto. E’ un traguardo costruito a piccoli passi ognuno dei quali ci ha dato sempre maggiore consapevolezza nei nostri mezzi”.

Un gruppo che ha rappresentato anche l’ossatura della squadra maggiore in C Federale. “Anche qui è stato un peccato non raggiungere i play-off che sarebbero stati alla nostra portata. Su questi giovani abbiamo cominciato a puntare da quando erano Cadetti U15 e su di loro abbiamo investito dopo essere stati costretti a rinunciare alla Serie A per motivi economici. Ed è con loro che nei prossimi anni vorremmo ritornare nel baseball che conta. Intanto ci siamo già arrivati a livello giovanile e a Modena ci giocheremo in serenità tutte le nostre chance”.

Obiettivi pianificati con prudenza ma tanta determinazione, sfruttando l’esperienza delle persone giuste. ” Vorrei ringraziare tutti nostri tecnici che nel corso dell’anno hanno coordinato e portato avanti l’intensa attività giovanile. I risultati si sono visti e, come spesso accade, il lavoro ha pagato”.

Dove potrà arrivare questa U18 dei sogni non è dato a sapersi anche la speranza di tutti è che gli straordinari ragazzi dell’Euroacque riescano a stupire un’altra volta costruendo l’ultima impresa sul palcoscenico più importante.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.