Quantcast

“Nuova legge per la Polizia Locale”. Presidio del Sulpl in Regione

"Serve - affermano - una legge al passo con i tempi, che tuteli gli Agenti in strada e consenta agli stessi di poter garantire più sicurezza ai cittadini

Più informazioni su

Martedì mattina una delegazione del Sulpl Emilia-Romagna ha effettuato a Bologna un presidio davanti alla sede della Regione “per sensibilizzare l’opinione pubblica e la parte politica riguardo alla necessità non più dilazionabile nel tempo di lavorare ad una legge regionale per la Polizia Locale al passo con i tempi, una legge che tuteli gli Agenti in strada e consenta agli stessi di poter garantire più sicurezza ai cittadini”.

Presente anche una delegazione piacentina con il segretario provinciale Miriam Palumbo: “Viene da dire – afferma in una nota – che l’accoglienza in Regione non è stata delle migliori: siamo stati ricevuti all’ingresso da 3 vigilantes privati che hanno richiesto a ciascun Agente un documento; lo stesso è stato trattenuto e riconsegnato solo in uscita, dopo averlo fotocopiato. Il ministro Minniti potrebbe prendere spunto dal Regolamento della Regione per risolvere il problema contingibile ed urgente dell’immigrazione clandestina in Italia: diciamo questo perchè un paio di colleghi hanno declinato le generalità, ma non avendo un documento al seguito sono stati respinti!”.

“Entrati in consiglio regionale il nostro Segretario Generale è riuscito ad intervenire chiedendo rispetto e tutele per la Polizia Locale che sulle strade difende anche quei politici/burocrati sordi alle nostre legittime richieste”.

“Chiusi i lavori del consiglio – prosegue Palumbo – una delegazione dell’ufficio di Presidenza ha chiesto di essere resa edotta sul motivo della protesta, consigliando di chiedere audizione quando la legge sarà in discussione presso i gruppi consiliari, cosa che ben volentieri faremo! Siamo stati anche redarguiti da un consigliere del PD sulle modalità della protesta: certo, noi non abbiamo nè minacciato, nè lanciato bombole del gas o estintori. Semplicemente abbiamo solo parlato, ma evidentemente le nostre parole, per chi non vuole ascoltarci, pesano come macigni”.

“La Segreteria Sulpl Piacenza – conclude – ringrazia in particolare i Consiglieri Regionali Matteo Rancan e Gabriele Del Monte che da anni ci sostengono”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.