Quantcast

Presentato in municipio il nuovo bando di Cittadinanza attiva

L'assessore alla Sicurezza, alle Politiche giovanili e alla Partecipazione, Luca Zandonella, ha illustrato il bando rivolto a cittadini, associazioni, rappresentanze professionali e di categoria

Più informazioni su

Presentato in municipio a Piacenza il nuovo bando di Cittadinanza attiva

L’assessore alla Sicurezza, alle Politiche giovanili e alla Partecipazione, Luca Zandonella, ha illustrato il bando rivolto a cittadini, associazioni, rappresentanze professionali e di categoria, scuole e cooperative che intendano collaborare gratuitamente con il Comune, mettendo a disposizione della collettività il proprio tempo e le proprie capacità nella gestione e manutenzione dei servizi di pubblica utilità sul territorio.
 
In altri termini si tratta di una regolamentazione dello spirito di servizio e della passione civica organizzata.

I cittadini – singoli o in gruppo – e le associazioni che desiderano mettersi a disposizione della nostra comunità, possono offrire la loro disponibilità a svolgere gratuitamente attività varie a seconda delle proprie competenze e interessi, a favore della nostra città.

Questi volontari civici saranno iscritti a un Elenco speciale o Albo e inseriti all’interno di progetti che verranno messi a punto dall’Amministrazione comunale attraverso i singoli settori/servizi.

Sussidiarietà, solidarietà, coesione sociale, partecipazione attiva: sono i valori in gioco di questo progetto che ha stabilito con  degli  appositi Criteri le modalità attuative e organizzative, gli obblighi e i doveri di ciascuno.

I cittadini sono chiamati a offrire tempo e abilità – sia generiche che specifiche – per spirito di servizio: essi non si sostituiranno in alcun modo ai lavoratori subordinati o occasionali del Comune né la loro opera potrà in alcun modo
essere un surrogato delle attività del Comune.

Il volontario è un cittadino maggiorenne (di norma) con idoneità fisica che offre spontaneamente il proprio impegno per contribuire a rendere migliore la propria città.

Gli ambiti di intervento sono:

AREA CULTURALE/SPORTIVA/RICREATIVA relativa ad attività di carattere culturale, ossia quelle inerenti la tutela, la promozione e valorizzazione della cultura, del patrimonio storico e artistico, delle attività ricreative e sportive ivi comprese le manifestazioni pubbliche a carattere sociale, sportivo, culturale, folkloristico, etc organizzate e/o patrocinate dall’Amministrazione Comunale, gestione sale pubbliche, sorveglianza presso strutture a valenza ricreativa e/o culturale per meglio adeguare gli orari di accesso alle esigenze dell’utenza, censimenti nel territorio comunale, valorizzazione delle attività ricreative e sportive; 

AREA CIVILE relativa ad attività inerenti alla tutela e miglioramento della vita, la tutela dell’ambiente, protezione del paesaggio e della naturaTra queste, a titolo esemplificativo, si indicano: cura degli  edifici scolastici, aree campestri ed aree verdi in generale in materia di tutela ambientale, cura del verde pubblico, di monumenti, edifici e strutture pubbliche, piccola manutenzione degli spazi pubblici e dell’arredo urbano (manutenzione e sistemazione di panchine, rastrelliere per biciclette, fioriere, aiuole, apertura e chiusura di aree verdi recintate, rimozione di foglie, rami secchi e rifiuti da vialetti e prati), cura e irrigazione manuale delle piante, sfoltimento cespugli, pulizia dalle foglie e dalla neve di aree cortilizie pubbliche, di scuole, uffici decentrati, aree cimiteriali, aree annesse a strutture sportive, coltivazione degli orti pubblici, accompagnamento casa-scuola dei bambini (pedibus), supporto nell’aiuto a persone bisognose e sole, servizi di pubblica utilità più in generale quali ad esempio: manutenzione e tutela aree verdi, piccoli lavori di manutenzione presso gli edifici di proprietà e/o in uso al Comune (biblioteca, scuole, centri di aggregazione  …) ecc., cancellazione delle scritte vandaliche, collaborazione a favore della Associazione “Insieme per l’Hospice” O.n.l.u.s. e della Fondazione “Casa di Iris”, supporto nella realizzazione di momenti conviviali organizzati.
 
AREA GESTIONALE relativa ad attività di supporto agli Uffici del Comune e di quelle ad essa conferite (es: apertura e chiusura sede municipale durante iniziative politico-istituzionali e/o mostre organizzate da associazioni di volontariato, scuole, …); distribuzione comunicazioni comunali, locandine, ecc. , supporto occasionale in attività di censimenti e ricerche sul territorio comunale, (I volontari non potranno assumere le competenze dei messi comunali).

Supporto alle attività integrative per i nidi e le scuole d’infanzia (realizzazione di piccoli orti botanici,ecc); diffusione dell’uso delle nuove tecnologie, di lingue straniere, dei mestieri antichi.

Apertura, chiusura e gestione dell’attività propria e/o in collaborazione con l’amministrazione comunale in strutture  comunali (ex scuola di Roncaglia, biblioteca di  strada, ecc.).

Attività di supporto presso il canile municipale. I volontari verranno coordinati direttamente dal responsabile della struttura e potranno dedicarsi alle attività previste dalle vigenti “Norme tecniche per i volontari del canile.

I volontari dipenderanno direttamente dai singoli dirigenti che organizzeranno le loro attività.
 
L’attività di cittadinanza attiva – volontariato ha ad oggetto la valorizzazione e la manutenzione del territorio e servizi di interesse generale in relazione a progetti/programmi proposti dall’amministrazione comunale o da soggetti, singoli, associati o comunque riuniti in formazioni sociali, anche di natura imprenditoriale o a vocazione sociale, che si attivano per collaborare alla ottimale erogazione dei servizi di pubblica utilità, oltre che per la manutenzione e valorizzazione dei beni comuni
 
I volontari di cittadinanza attiva e le associazioni inserite nell’Albo e gli altri soggetti interessati presteranno la propria attività in base ad un piano di intervento concordato tra gli stessi ed il Responsabile del servizio competente. Il Responsabile dell’ufficio comunale, competente per il settore cui è riconducibile l’attività svolta dai volontari, provvede, avvalendosi del personale comunale (Tutor), ad organizzare, sovrintendere, verificare ed accertare le prestazioni relative; stabilirà le modalità di svolgimento dell’attività o del servizio di volontariato e, qualora necessario, organizzerà corsi di formazione.
 
Il patto di partecipazione è lo strumento con cui Comune e cittadini attivi concordano tutto ciò che è necessario ai fini della realizzazione dei progetti e degli interventi. Il contenuto varia in relazione al grado di complessità dei progetti e degli interventi concordati e della durata della collaborazione
 
Il Baratto amministrativo: Facendo seguito a quanto previsto d.lgs. 50/16, art. 190 e  dalla Legge 11 novembre 2014, n. 164, il Comune di Piacenza, se lo riterrà opportuno, dopo attenta verifica e approfondimenti, potrà definire ogni anno, e se vi saranno le condizioni finanziarie e legislative per attuarli, con apposita delibera, il regolamento e le condizioni per la realizzazione del baratto amministrativo al fine di promuovere e valorizzare nuove forme di cittadinanza attiva per interventi di cura o rigenerazione del patrimonio urbano a cui possono corrispondere riduzioni e/o esenzioni di tributi locali, per periodi limitati e definiti, inerenti al tipo di attività posta in essere, stabilendo le categorie di attività e i relativi tributi.

Gli interventi oggetto di baratto amministrativo andranno ad integrare e migliorare gli standard manutentivi, garantiti dal Comune, e ad incrementare la vivibilità e la qualità degli spazi pubblici o edifici assicurandone la fruibilità collettiva.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.