Quantcast

Psicopatologie, si possono intercettare agli esordi? A Piacenza relatori da tutta Italia

Per tre giorni la sesta edizione del congresso nazionale dell’Associazione Italiana per la prevenzione e l’intervento precoce della salute mentale

Più informazioni su

Psicosi, disturbi bipolari e di personalità, depressioni maggiori, gravi disturbi del comportamento alimentare e gravi tossicodipendenze: è possibile intercettare le gravi psicopatologie al loro esordio?

È questa una sfida che si pongono oggi i sistemi curanti (servizi sanitari, mondo delle scuola, terzo settore) per iniziare subito un trattamento intensivo che possa limitare le conseguenze di queste malattie nei soggetti interessati.

A questo interessante tema è dedicata la sesta edizione del congresso nazionale dell’Associazione Italiana per la prevenzione e l’intervento precoce della salute mentale (AIPP) in calendario a Piacenza dal 14 al 16 settembre

Per tre giorni la nostra città ospiterà relatori di spicco tra i massimi esperti del settore, con un ricchissimo programma di letture magistrali e simposi.

Il congresso si svolge nel cuore di Piacenza tra palazzo Gotico, Palazzo Galli e l’auditorium Sant’Ilario. I partecipanti, provenienti da tutta Italia, avranno quindi modo di spostarsi tra le varie sedi apprezzando le bellezze artistiche della città.

L’evento è organizzato dal dipartimento di Salute mentale e dipendenze patologiche dell’Ausl di Piacenza.

La presentazione del congresso si è svolta nella direzione generale Ausl alla presenza di Luca Baldino, direttore generale Ausl Piacenza, Giuliano Limonta, direttore dipartimento Salute mentale e dipendenze patologiche Ausl di Piacenza e Anna Meneghelli, presidente Associazione Italiana per la prevenzione e l’intervento precoce della salute mentale.

Il programma completo è consultabile su http://www.ausl.pc.it/eventi/2017_gravita_psicopatologiche/

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.