Quantcast

Sabato doppio appuntamento alla scoperta delle terre verdiane

Un pomeriggio tutto dedicato a Giuseppe Verdi. L’iniziativa, che si intitola “Nelle Terre Verdiane la parabola umana di Giuseppe Verdi (1813-1901)” è in programma sabato 30 settembre e fa parte del programma visite alle Case della Memoria 2017

Più informazioni su

Sabato 30 settembre doppio appuntamento alla scoperta delle terre verdiane. Gli eventi sono organizzati in collaborazione tra l’associazione delle Case della Memoria e il Corpo Consolare del Touring Club Italiano di Emilia-Romagna e Toscana

La nota stampa – Un pomeriggio tutto dedicato a Giuseppe Verdi. L’iniziativa, che si intitola “Nelle Terre Verdiane la parabola umana di Giuseppe Verdi (1813-1901)” è in programma sabato 30 settembre e fa parte del programma visite alle Case della Memoria 2017, pensato in collaborazione fra l’Associazione Nazionale Case della Memoria e il Corpo Consolare del Touring Club Italiano di Emilia-Romagna e Toscana.

Per l’occasione sono previsti due eventi: alle 16.30 la visita alla Casa Natale di Giuseppe Verdi, in via della Processione, 1, in località Roncole Verdi, a Busseto (Pr), e alle ore 18 la visita a Villa Verdi a Sant’Agata di Villanova sull’Arda, in via Verdi, 31, in località Sant’Agata (Pc).

La Casa Natale di Giuseppe Verdi era un modesto edificio, adibito anche a posteria, situato a un crocevia al centro del villaggio. Il padre dell’artista gestiva un’osteria con annessa bottega di generi vari; la madre era filatrice. Giuseppe Verdi nacque proprio nell’umile camera sopra la locanda. Oggi nella casa è visibile un moderno allestimento multimediale che cerca di ricostruire ambienti e atmosfere dell’epoca di Verdi.

Villa Verdi è, invece, la proprietà che Giuseppe Verdi acquistò nel 1848, abitandovi a partire dal 1851. Lui stesso, infatti, eseguì di proprio pugno gli schizzi, dette indicazioni scritte e dettagliate per la scelta dei materiali e le misure del progetto di ampliamento della casa originale. In questo luogo il più celebre compositore italiano visse e lavorò. Tra le stanze visitabili c’è la camera di Giuseppina Strepponi, una delle cantanti liriche più celebri del suo tempo, che qui morì nel 1897.

Giuseppe Verdi fu un grande filantropo, infatti costruì la casa di riposo per gli artisti a Milano mentre e a Villanova d’Arda l’ospedale. Inoltre, nella rimessa di Giuseppe Verdi sono conservate, perfettamente restaurate, le quattro carrozze del maestro usate per i vari spostamenti a più breve e a più lungo raggio.

C’è anche l’arredamento della camera n. 157 dell’Hotel et de Milan, l’albergo a pochi passi dal Teatro alla Scala, dove Verdi soleva passare i suoi soggiorni milanesi, nella quale si spense all’alba del 27 gennaio 1901 (all’età di 87 anni).

Per prenotazioni relative alla Casa Natale di Verdi: Ufficio Informazione Turistica Busseto, 0524.92487,info@bussetolive.com. Per prenotazioni relative a Villa Verdi: 0523.830000, info@villaverdi.org

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.