Quantcast

Serie C, comandano in tre. Piacenza e Giana arrancano

Un terzetto al comando del girone A di Serie C: Viterbese, Olbia e Carrarese guidano a sorpresa il gruppo delle 19 squadre mentre in fondo arrancano Piacenza e Giana Erminio in compagnia della neo-promossa Arzachena. 

Più informazioni su

Un terzetto al comando del girone A di Serie C: Viterbese, Olbia e Carrarese guidano a sorpresa il gruppo delle 19 squadre, mentre in fondo arrancano Piacenza e Giana Erminio in compagnia della neo-promossa Arzachena.

Niente riscatto per il Piace, al Garilli vince Cuneo (0-1) IL COMMENTO

Non se la passano meglio Pisa ed Alessandria ad un punto (anche se i grigi hanno una partita in meno), costrette ad inseguire sia Livorno che Siena, uniche formazioni accreditate alla vigilia che stanno tenendo un discreto passo.

Sconfitto (e beffato) il Pro a Carrara (1-0) IL COMMENTO

Sono 18 reti segnate nei 9 match disputati con 8 marcature interne, che sono valse le affermazioni di Pistoiese, Carrarese e Lucchese, e i 10 sigilli esterni di Cuneo, Viterbese, Olbia ed Arezzo.

Nell’anticipo di sabato nuovo tonfo della Giana Erminio che rimonta con Bruno il doppio vantaggio ospite di Moscardelli e Cutolo, prima della rete nel finale di Sabatino; rimane a punteggio pieno la Viterbese che espugna il “Pirina” di Arzachena, grazie alle reti di Baldassin e la doppietta del difensore Celiento. Nel mezzo il provvisorio pareggio del neo-entrato Viano.

Sorpresa dal “Garilli” di Piacenza, dove il neo-promosso Cuneo fa cadere i biancorossi di casa: a 6 minuti dal termine è la testa di Dell’Agnello a consegnare una storica affermazione dei neo-promossi piemontesi; esordio da tre punti per la Pistoiese che al Melani supera con un rigore di Ferrari il Monza. Per i brianzoli è stop dopo la bella vittoria della prima giornata.

Si salva a Prato il Livorno in uno dei derby toscani di giornata: dopo l’autorete di Gasbarro è Pedrelli dagli undici metri a salvare l’imbattibilità labronica; continua a fare incetta di punti la Carrarese, che con una magia di Tavano viene a capo dell’ostico Pro Piacenza. Marmiferi al comando della graduatoria.

Matura nel primo tempo il risultato dell’Olbia che viola il “Malservisi-Matteini” di Gavorrano con le marcature in rimonta di Geroni e Pisano in risposta al sigillo in apertura di Moscati; affermazione di misura della Lucchese, che al Porta Elisa ottiene la prima vittoria stagionale con la rete nel primo tempo di Arrigoni. Infine pareggio deludente per il Pisa ancora alla ricerca della prima rete in campionato, con il Siena è solo 0-0.

In classifica marcatori spiccano con due reti Ivan Pedrelli del Livorno (unico a segno in entrambi i turni), insieme a Loris Tortori della Viterbese, Salvatore Bruno della Giana e Daniele Celiento della Viterbese.

Ancora e secco il Piacenza mentre il Pro Piacenza è fermo alle reti di La Vigna, Starita ed Alessandro nella prima giornata.

Prossimo turno (domenica 10 settembre) in cui spicca lo strano confronto tra capoliste Viterbese (6) e Carrarese (6), mentre sembra molto interessante la sfida tra Livorno (4) e Lucchese (3). Il Piacenza (0) viaggia in casa dell’altra capolista Olbia (6) ed il Pro Piacenza (3) ospita l’Alessandria (1).

Giancarlo Tagliaferri

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.