Quantcast

Serie C: Piace ospita Cuneo, Pro a Carrara in notturna

Settimana tranquilla per Fulvio Pea ed i suoi ragazzi, galvanizzati dall'affermazione contro la Giana Erminio

Più informazioni su

Secondo turno del Campionato di Serie C, con il Pro Piacenza che fa il suo esordio in trasferta sul sintetico della Stadio dei Marmi di Carrara (domenica, 20.30) contro una formazione anch’essa vincente all’esordio.

Settimana tranquilla per Fulvio Pea ed i suoi ragazzi, galvanizzati dall’affermazione contro la Giana Erminio. Nessuna novità è arrivata sul fronte mercato, dato che la società ha ribadito la volontà di rispettare il budget imposto in questa prima fase, anche se tuttavia rimangono aperte le questioni degli svincolati e il possibile interesse per il ritorno di Musetti.

In casa Pro sono da valutare le condizioni di Calandra, assente domenica scorsa, mentre torna in mediana Barba dopo la squalifica scontata.

Dfficile ipotizzare cambi in una formazione che, sino ad ora, si è ben comportata sia nella amichevoli che in campionato. Silvio Baldini, domani qualificato, viene dalla bella affermazione di Cuneo, con la rete del match-winner Tommaso Tentoni.

In settimana sono partiti il difensore Massoni verso Crema ed il centrocampista Amico alla Massese; è arrivato invece il mediano Agyei dal Benevento (via Ancona), che tuttavia difficilmente sarà in campo domani.

Per il resto non ci dovrebbero essere particolari modifiche rispetto all’undici che ha espugnato Cuneo.

Carrarese (4-3-3). Moschin, Cason, Cazè. Benedini, Possenti, Piscopo, Rosaia, Tentoni, Biasci, Coralli, Tavano.
Pro Piacenza (4-4-2). Gori, Beduschi, Belotti, Abbate, Ricci (Belfasti), Bazzoffia, La Vigna, Aspas, Barba, Alessandro, Mastroianni.
 
Cerca l’immediato e pronto riscatto il Piacenza nell’impegno casalingo del Garilli (domenica 16.30). A far visita ai biancorossi è il neo promosso Cuneo di Massimo Gardano che cerca, come la squadra di Franzini, di schiodarsi dal fastidioso zero in classifica.

Rivoluzionato in parte l’attacco con gli arrivi in settimana di Corazza e Zecca, al posto di Colombi partito per l’Albinoleffe. In difesa invece mancheranno sia Bertoncini che Sarzi (per lui un mese di stop).

Novità possibili a centrocampo, dove Della Latta ha ben impressionato nel secondo tempo di Monza, mentre in avanti è probabile che almeno inizialmente si dia ancora fiducia al duo Romero-Nobile.

Possibilità anche per Mora che ha disputato un buon pre-campionato, con lo spostamento di Di Cecco sulla mancina.

Il Cuneo ha patito domenica scorsa una stop in parte immeritato contro la Carrarese, che violato il “Paschiero” e quindi è nelle condizioni ci dover cercare di muovere la classifica.

Nelle ultime ore è arrivato il giovane terzino sinistro D’Ignazio dal Gavorrano (scuola Napoli), mentre sono da verificare le condizioni dei centrocampisti Pellini ed Andrea Cristini assenti nella prima giornata e di capitan Conrotto, sceso in campo in condizioni non perfette.

In avanti qualche dubbio nel tridente dietro al centravanti Zamparo potrebbero trovare spazio sia Dell’Agnello che Mobilio (trequartista) per Aperi ed Anastasia.

Piacenza (3-5-2). Fumagalli, Bini, Silva, Pergreffi, Di Cecco, Della Latta (Morosini), Pederzoli, Scaccabarozzi, Mora (Masciangelo), Romero, Nobile.
Cuneo (4-3-3). Strancampiano, Baschirotto, Boni, Conrotto, Quintadamo, Cristini (Provenzano), Rosso, Gerbaudo, Aperi (Dell’agnello), Zamparo, Mobilio (Anastasia)

Giancarlo Tagliaferri

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.