Quantcast

Torna il teatro contemporaneo di “L”altra scena” PROGRAMMA

Nella giornata inaugurale del Festival, lunedì 2 ottobre, in via Santa Franca dalle ore 19 avrà luogo l’ormai consueta proposta conviviale a scopo benefico realizzata in collaborazione con l’Associazione Amici di Roccapulzana.

Più informazioni su

Settima edizione a Piacenza del Festival di teatro contemporaneo “L’altra scena”, organizzato da Teatro Gioco Vita con Fondazione Teatri di Piacenza e Comune di Piacenza, il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano e di Iren Emilia e la collaborazione dell’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita.

Il programma, di cui è responsabile artistico Jacopo Maj, si articolerà dal 2 al 28 ottobre in diversi spazi: Teatro Filodrammatici, Teatro Municipale, Teatro Gioia.

Nella giornata inaugurale del Festival, lunedì 2 ottobre, in via Santa Franca dalle ore 19 avrà luogo l’ormai consueta proposta conviviale a scopo benefico realizzata in collaborazione con l’Associazione Amici di Roccapulzana: i volontari prepareranno per tutto il pubblico i Batarò, prodotto tipico della Valtidone.

Al Teatro Comunale Filodrammatici alle ore 20.30 la programmazione 2017 de “L’altra scena” prenderà il via con “Drammatica elementare” dei Fratelli Dalla Via, un dissacrante abbecedario contemporaneo in forma di racconto. E così se una volta c’erano la A di ape, la B di barca, la C di casa, e così via, Marta e Diego Dalla Via hanno cambiato queste regole e per loro la A è di Attacco all’America, la G di Grande Guerra, la M di Merenda Macrobiotica.

Giovedì 5, venerdì 6 e sabato 7 ottobre alle ore 21 al Teatro Gioia prima nazionale per la nuova produzione Teatro Gioco Vita / Festival “L’altra scena”: “Nell’ombra di una luce”, studio su “Dialoghi con Leucò di Cesare Pavese, con Letizia Bravi e Andrea Coppone, regia e scene di Fabrizio Montecchi, sagome e figure di Nicoletta Garioni.

Il terzo appuntamento del Festival, in programma al Teatro Filodrammatici lunedì 9 ottobre alle ore 21, vede in scena “Essere bugiardo” di Carlo Guasconi, testo vincitore dell’11° Premio Riccione “Pier Vittorio Tondelli”, con la regia di Emiliano Masala, interpretato da Mariangela Granelli, Carlo Guasconi, Massimiliano Speziani, una produzione La Corte Ospitale, Proxima Res, Premio Riccione.

Venerdì 13 ottobre, sempre alle ore 21 al Teatro Filodrammatici, “Homicide House” di Emanuele Aldrovandi (testo vincitore del 10° Premio Riccione “Pier Vittorio Tondelli”), con Luca Cattani, Cecilia di Donato, Marco Maccieri, Valeria Perdonò, regia di Marco Maccieri, una produzione BAM Teatro / MaMiMò.  Indebitato per problemi di lavoro, un uomo finisce vittima di un gioco al massacro riservato a facoltosi in cerca di emozioni forti.

Lunedì 16 ottobre, ancora al Teatro Comunale Filodrammatici alle ore 21, in cartellone Punta Corsara, compagnia considerata un fenomeno unico nel teatro italiano, passata in pochi anni al professionismo dai primi passi mossi a Scampia, con “Hamlet travestie”. Regia e spazio scenico sono di Emanuele Valenti, che firma il testo con Gianni Vastarella, entrambi anche in scena insieme a Giuseppina Cervizzi, Christian Giroso, Vincenzo Nemolato, Valeria Pollice.

Dopo “Virgilio Brucia!”, torna al Teatro Municipale di Piacenza per il Festival “L’altra scena” la compagnia Anagoor. In scena giovedì 19 ottobre “Socrate il sopravvissuto – come le foglie” dal romanzo “Il Sopravvissuto” di Antonio Scurati, con innesti liberamente ispirati a Platone e a Cees Nooteboom e Georges I.

Gurdjieff. La regia è di Simone Derai, che firma la drammaturgia con Patrizia Vercesi. Interpreti Marco Menegoni, Iohanna Benvegna, Marco Ciccullo, Matteo D’Amore, Piero Ramella, Margherita Sartor, Massimo Simonetto, Mariagioia Ubaldi, Francesca Scapinello/Viviana Callegari/Eliza Oanca. 

Ancora al Teatro Municipale, fuori abbonamento (lo spettacolo è inserito nel cartellone “Altri Percorsi” della Stagione di Prosa “Tre per Te”), lunedì 23 ottobre alle ore 21 un grande evento internazionale: la Compagnia Finzi Pasca con “La Verità”. Scritto e diretto da Daniele Finzi Pasca, mette a confronto l’acrobazia, il teatro, la danza e la musica. Undici artisti si cimentano in un gioco d’immagini che attraversa il surrealismo.

A chiusura dell’edizione 2017 del Festival “L’altra scena”, un appuntamento “off”: sabato 28 ottobre alle ore 20.30 al Teatro Filodrammatici il debutto del nuovo spettacolo firmato da Teatro Gioco Vita con la compagnia Diurni e Notturni, formata da ospiti e operatori del Dipartimento di salute mentale. “TSO – trattoria senza oste”, progetto e regia Nicola Cavallari, collaborazione artistica Michele Cafaggi, con Rino Bertoni, Andrea Boselli, Maria Teresa Dadomo, Pierangelo Ferrari, Massimo Maffi, Emilia Maggi, Luca Mezzadri, Elena Piastra, Ivo Pizzoni, Daria Reggiani, Graziano Regondi, Ferdinando Scaglia, Michael Tampanella e l’amichevole partecipazione di Simone Schiavi.

Un progetto a cui hanno collaborato gli studenti della classe 5 scenografia del Liceo Artistico “Cassinari” di Piacenza nell’ambito del progetto alternanza scuola/lavoro curato dal professor Mario Righi.

Attività educational –  L’edizione 2017 del Festival di Teatro Contemporaneo “L’altra scena” conferma le attività educational rivolte alle scuole superiori, che fanno capo all’Ufficio scuola di Teatro Gioco Vita guidato da Simona Rossi.

Un primo progetto, che prosegue analoghe esperienze realizzate nelle ultime edizioni del Festival, è dedicato alla critica teatrale: si tratta di “Sguardi critici” a cura di Nicola Arrigoni, redattore del quotidiano “La Provincia” di Cremona e critico teatrale, collaboratore anche dei periodici “Sipario” e “Hystrio” e della testata on line “Paneacqua Culture”. Due i percorsi proposti: il primo sugli spettacoli “Drammatica elementare”, “Nell’ombra di una luce” e “Homicide House”, il secondo su “Nell’ombra di una luce”, “Essere bugiardo” e “Hamlet travestie”, che vedranno coinvolte altrettante classi di scuola superiore.

Un secondo progetto, “Filosofia/Vita_Anima/Corpo – educazione e scuola tra passato e presente” è collegato alla visione dello spettacolo “Socrate il sopravvissuto”. Prima della visione, venerdì 13 ottobre la mattina al Salone Scenografi del Teatro Municipale, sarà organizzato per gli studenti delle superiori un incontro con la compagnia Anagoor. Al termine della rappresentazione, al Teatro Municipale, si terrà un confronto tra il pubblico e gli artisti della compagnia. Gli incontri sono curati e moderati da Nicola Arrigoni.
 
Incontri –  Al termine degli spettacoli, le compagnie ospiti del Festival “L’altra scena” incontrano il pubblico intervistate dal critico teatrale Nicola Arrigoni: lunedì 2 ottobre al Teatro Filodrammatici i Fratelli Dalla Via, venerdì 6 ottobre al Teatro Gioia Teatro Gioco Vita; e ancora, sempre al Teatro Filodrammatici, lunedì 9 ottobre La Corte Ospitale / Proxima Res, venerdì 13 ottobre  BAM Teatro / MaMiMò, lunedì 16 ottobre Punta Corsara / 369gradi; infine al Teatro Municipale giovedì 19 ottobre  la compagnia Anagoor.

Da non perdere l’incontro di Daniele Finzi Pasca e della sua compagnia con il pubblico, in programma sabato 21 ottobre alle ore 20.30 al Teatro Filodrammatici. “La dimenzione dei sogni. Più vera del vero” il titolo della serata, curata da Nicola Cavallari e organizzata in collaborazione con Manicomics Teatro.

La prevendita di biglietti e pass è in corso alla biglietteria di Teatro Gioco Vita in via San Siro 9, dal martedì al venerdì ore 10-16 e sabato ore 10-13 (tel. 0523.315578, biglietteria@teatrogiocovita.it). Il giorno dello spettacolo la biglietteria funziona nella sede della rappresentazione a partire da un’ora prima dell’inizio. Per informazioni: Teatro Gioco Vita, tel. 0523.315578, info@teatrogiocovita.it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.