Quantcast

Vigor Carpaneto di scena in Umbria a domicilio dello Sporting Trestina

Domenica alle 15 in terra perugina la squadra di Mantelli cerca di proseguire la tradizione esterna positiva dopo la beffa casalinga contro l’Imolese. La guida al match

Più informazioni su

Domenica alle 15 in terra perugina la squadra di Mantelli cerca di proseguire la tradizione esterna positiva dopo la beffa casalinga contro l’Imolese. La guida al match

Riscatto dopo il secondo ko casalingo e tris esterno nel mirino per la Vigor Carpaneto 1922, di scena domenica alle 15 a Trestina (Perugia) contro lo Sporting nella quinta giornata d’andata del girone D di serie D. La squadra di Alberto Mantelli, reduce dalla beffa casalinga contro l’Imolese (1-2 in pieno recupero), proverà a rilanciare il proprio cammino cercando di proseguire la tradizione esterna positiva (sei punti nelle prime due trasferte contro Colligiana e Mezzolara).

QUI VIGOR – In casa biancazzurra, tiene banco la questione-infermeria, che improvvisamente si è affollata: oltre al giovane attaccante Matteo Raggi (sempre out per la distorsione alla caviglia rimediata nel pre-campionato) saranno out altre due pedine: l’altro attaccante “Pape” Sylla (capocannoniere con 7 gol), che ha subìto uno stiramento al polpaccio, e il portiere Alessandro Terzi, protagonista domenica scorsa contro l’lmolese e che in settimana ha riportato una distorsione al ginocchio.

Al loro posto, sono stati convocati due ragazzi della Juniores: il portiere Karim Chouiref (classe 2000) e il centrocampistaAndrea Maggi (classe 1999), con quest’ultimo che ha già esordito nella vittoria esterna di Budrio contro il Mezzolara.

Coerentemente con la sua filosofia, il tecnico Alberto Mantelli non commenta gli assenti, “che saranno degnamente sostituiti da ragazzi seri; io ho sempre fiducia in chi c’è”. Quindi guarda alla trasferta di Trestina. “Per una neopromossa come noi, ogni trasferta e ogni match sono delicati, approcciandoci per la prima volta a una nuova categoria. Ci si confronta con squadre importanti e ambienti caldi che oltretutto non conosciamo.

Lo Sporting è una squadra forte, come del resto tutte in serie D, e dovrebbe giocare con il 3-5-2”. Infine conclude. “Dobbiamo ancora migliorare molto, soprattutto negli episodi che decidono le partite; abbiamo vinto due scontri diretti e perso di misura contro due squadre come Lentigione e Imolese che non c’entrano nulla con i nostri obiettivi. Il lavoro procede secondo programmi, ma ciò che facciamo ora non basta e bisogna progredire”.

L’AVVERSARIO – Lo Sporting Trestina è stato fondato nel 1950 e rappresenta calcisticamente la frazione di Città di Castello, con cui ha dato vita nella scorsa stagione al derby in serie D, categoria abbandonata dalla squadra del capoluogo in seguito alla retrocessione. Per la formazione bianconera, quella attuale è la sesta stagione della storia in serie D, categoria salutata per un anno nell’annata 2015-2016 prima del ritorno grazie alla vittoria in Eccellenza.

Nella scorsa stagione, la squadra umbra ha centrato una tranquilla salvezza sotto la guida tecnica di Riccardo Zampagna, ex attaccante di serie A con Perugia, Messina e Atalanta. Quest’anno in panchina c’è Marco Brachi, ex Fortis Juventus e Scandicci, mentre in campo tra i giocatori più rappresentativi figura Marco Gallozzi, centrocampista anche ex Padova ed Empoli in serie B. Quest’ultimo, al pari di Samir Lacheheb, rientra a disposizione dopo aver saltato il derby perso contro Villabiagio (3-0), mentre per squalifica non ci saranno Mattia Ridolfi e Leonardo Nonni.

“Ci attende – spiega il tecnico Brachi – una partita difficile, perché fuori casa la Vigor Carpaneto è stata finora devastante e quindi bisogna prestare un occhio di riguardo: due 3-0 esterni parlano da soli. Quando allenavo Scandicci avevo affrontato una volta Mantelli e avevo perso: le sue squadre concedono poco e ripartono bene e non bisogna dare loro questa possibilità. Noi cercheremo come sempre di essere aggressivi e fare la nostra partita. La Vigor è una squadra di categoria con tre “fenomeni” davanti comeRantier, Sylla e Franchi, senza contare Lucci”.

LA TERNA ARBITRALE –  A dirigere l’incontro tra Sporting Trestina e Vigor Carpaneto sarà una terna abruzzese composta dall’arbitro Giorgio Di Cicco della sezione Aia di Lanciano e completata dagli assistenti Stefano Papa della sezione di Chieti e Francesco De Santis della sezione di Avezzano.

IL CAMMINO DELLE DUE SQUADRE – Questo il percorso delle due squadre in campionato.
Sporting Trestina:
prima giornata: Sporting Trestina-Forlì 1-2
seconda giornata: Sasso Marconi-Sporting Trestina 1-2
terza giornata: Sporting Trestina-Sangiovannese 1-1
quarta giornata: Villabiagio-Sporting Trestina 3-0
Vigor Carpaneto 1922:
prima giornata: Colligiana-Vigor Carpaneto 1922 0-3
seconda giornata: Vigor Carpaneto 1922-Lentigione 1-2
terza giornata: Mezzolara-Vigor Carpaneto 1922 0-3
quarta giornata: Vigor Carpaneto 1922-Imolese 1-2

DOMENICA E’ ANDATA COSI’ … – Questi i tabellini delle due formazioni nei match di domenica scorsa.
VILLABIAGIO-SPORTING TRESTINA 3-0
VILLABIAGIO: Vitali, Lucaroni (84’ Fracassini), Trequattrini, Polidori, Cenerini, Cangi, Pettinelli, Rondoni, Francioni (83’  Cardarelli), Rinaldi (75’ Montanucci), Brunori. All.: Cocciari
SPORTING TRESTINA: Garbinesi, Marconi, Maggioli (71’ Ascione), Mancinelli, Pezzati, Nonni, Salis, Morvidoni, Cordella, Chiavazzo (71’ Stucchi), Merlini (56’ Vinagli). All.: Brachi
ARBITRO: Perri di Roma 1
RETI: 67’ Rinaldi, 70’ Trequattrini, 90’+1’ rig. Cardarelli (V)
NOTE: Espulso Nonni (S) per doppia ammonizione

VIGOR CARPANETO 1922-IMOLESE 1-2
VIGOR CARPANETO 1922: Terzi, Zito (20’ Murro), Barba, Colla, Fogliazza, Alessandrini, Rantier (77’ Franchi), Rossi (69’ Terranova), Sylla, Mauri, Lucci (52’ Minasola). (A disposizione: Errera, Zuccolini, Mastrototaro, Tinterri, Riceputi). All.: Mantelli
IMOLESE: Mastropietro, Garattoni, Garics, Torta, Boccadamo, Guatieri (77’ Franchini), Valentini (77’ Miotto), Borelli, Belcastro (86’ Scalini), Gavoci, Titone (90’+ 5’ Checchi) (A disposizione: Fonsato, Montanaro, Ferretti, Tattini, Salvatori). All.: Gadda
ARBITRO: De Angeli di Milano (assistenti Dioretico e Zanellati di Seregno)
RETI: 1’ Titone (I), 32’ Sylla (V), 90’ + 1’ Franchini (I).

IL TURNO – Questo il programma della quinta giornata d’andata del girone D di serie D (domenica ore 15): Aquila Montevarchi-Sammaurese, Correggese-Villabiagio, Fiorenzuola-Sasso Marconi, Imolese-Tuttocuoio, Mezzolara-Colligiana, Pianese-Castelvetro, Rimini-Forlì, Romagna Centro-Lentigione, Sporting Trestina-Vigor Carpaneto 1922, Vivi Altotevere Sansepolcro-Sangiovannese.

LA CLASSIFICA – Lentigione 12, Villabiagio 9, Rimini, Fiorenzuola, Sangiovannese 8, Pianese, Sasso Marconi, Forlì 7, Vigor Carpaneto 1922, Aquila Montevarchi, Imolese 6, Sammaurese, Vivi Altotevere Sansepolcro 5, Romagna Centro, Sporting Trestina 4, Castelvetro 3, Mezzolara 2, Tuttocuoio, Correggese, Colligiana 1.

I MARCATORI – Questa la classifica dei “bomber” (prime posizioni) del girone D di serie D.
7 reti: Sylla (Vigor Carpaneto 1922)
3 reti: Benatti (Sasso Marconi), Cecconi (Romagna Centro), Cicarevic (Rimini), Golfo (Pianese), Locko (Castelvetro), Parodi (Vivi Altotevere Sansepolcro)
2 reti: Tommasini (Aquila Montevarchi), Boilini (Forlì), Bonandi (Sammaurese), Brighi (Rimini), Ferrari (Lentigione) – 1 su rigore), Gyimah (Sasso Marconi), Jukic (Sangiovannese), Lacheheb (Sporting Trestina) – 1 su rigore, Rinaldi (Villabiagio).
 
Nell’immagine Maurizio Hobby Foto, l’attaccante della Vigor Carpaneto 1922 Luca Franchi 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.