Quantcast

15 anni di sport e beneficenza: la cena “Bottigelli” con Di Francesco LE FOTO foto

Tutto il mondo dello sport piacentino si è raccolto nella bellissima Sala degli Arazzi del Collegio Alberoni di Piacenza per la tradizionale asta delle maglie dei campioni. Per noi c'era la Redazione del Civico 11

Quindici anni di sport e di beneficenza. Per l’associazione “William Bottigelli” quella di ieri sera, 2 ottobre, è stata una cena speciale.

Con tutto il mondo dello sport piacentino che si è raccolto nella bellissima Sala degli Arazzi del Collegio Alberoni di Piacenza (circa 300 i presenti) per la tradizionale asta delle maglie dei campioni: quest’anno i fondi raccolti sono stati devoluti ai reparti di Pediatria e di Ematologia dell’ospedale di Piacenza. Per questo sono intervenuti i primari Giacomo Biasucci e Daniele Vallisa

PiacenzaSera.it non ha fatto mancare la sua presenza con i ragazzi della Redazione del civico 11, accompagnati da Paolo Menzani, che hanno incontrato alcuni dei campioni dello sport presenti alla cena: l’intero reportage sarà pubblicato a breve nel blog curato dalla redazione (nelle foto dei redattori del civico 11 alcuni momenti della serata). 

Ospite d’eccezione all’Alberoni il presidente dell’associazione “Bottigelli” Eusebio Di Francesco, da questa stagione allenatore di una delle grandi del campionato italiano, la Roma.

L’ex biancorosso ha donato all’asta la sua storica maglia del Piacenza e ha sottolineato il lavoro prezioso svolto in questi 15 anni dell’associazione. Presente anche il figlio di Di Francesco, la giovane promessa Federico, che si sta mettendo in evidenza nelle fila del Bologna. 

Ma non solo calcio, tutto lo sport piacentino ha risposto all’appello: erano presenti il capitano Assigeco Luca Infante con Carlton Guyton, una nutrita delegazione della Bakery basket, Leo Marshall e l’ex Zlatko Zlatanov della Wixo Lpr volley, i giocatori dei Lyons rugby, e poi l’ex bomber biancorosso Dario Hubner. Tra i presenti anche l’ex difensore biancorosso Bobo Maccoppi, il direttore generale del Pro Piacenza Paolo Armenia, e una delegazione del Piacenza calcio capitanata da Jacopo Silva.

La formula della raccolta dei fondi è quella collaudata dall’associazione: non solo attraverso il ricavato delle quote di partecipazione alla cena, ma anche con l’asta delle maglie dei campioni di serie A bandita dal presentatore della serata Nicola Gobbi: in palio quelle di Vecino, Perisic, Icardi, Duvan Zapata, Federico Di Francesco, Donnarumma, Higuain, Dybala, Zlatanov, Leo Marshall e la maglia di Eusebio n. 13 del Piace del 95-96.

Per la cronaca la maglia più pagata è stata quella del bianconero Dybala, battuta a 1250 euro.

Per Di Francesco, a margine della serata benefica, anche una battuta sul campionato della Roma: “La corsa alla vetta? Credo che sia presto per parlarne. Tante squadre sono migliorate e poi c’è il Napoli che ha cambiato poco e conosce lo spartito a memoria. Ma noi stiamo trovando la strada giusta, a S. Siro abbiamo dato un segnale importante. Ma ora mi interessa solo lavorare”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.