PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Busa Gossolengo, esordio con Vittoria a Cusani (1-3) Sconfitto MioRiver

Il muro di Maini e Nedeljkovic, i ventiquattro punti di Scarabelli e l’ultimo parziale ribaltato da Cobbah e Maloberti

Più informazioni su

CERAMICHE SPERETTA CUSANO-BUSA TRASPORTI GOSSOLENGO 1-3 (25-27; 19-25; 26-24; 20-25)

BUSA TRASPORTI: Rocca 4, Maloberti 2, Scarabelli 24, Maini 12, Bottaini 9, Nedeljkovic 9, Valchierai 3, Brigati 6, Cobbah 1, Picco (L). NE: Fava, Sacchi (L2). All. Chiodaroli

Il muro di Maini e Nedeljkovic, i ventiquattro punti di Scarabelli e l’ultimo parziale ribaltato da Cobbah e Maloberti. Il Busa parte da queste certezze per costruire una vittoria indubbiamente sofferta contro una neopromossa che prima di concedere l’onore delle armi mette in campo tutto.

L’avvio è nervoso, compassato: un ace di Nedeljkovic allarga il break Busa ma CSC si riporta sotto, sul diciassette pari. Serve l’ingresso di Brigati con due punti pesantissimi a chiudere il parziale. Due muri di Maini aprono il secondo set, due mani fuori riportano sotto CSC. Servono un ace di Bottaini ed un muro di Nedeljkovic a rimettere sui binari giusti l’andamento del parziale chiuso da Scarabelli.

Nel terzo set si gioca punto a punto in un continuo gioco all’inseguimento. CSC passa però a condurre con un break di cinque punti. Una super Scarabelli ed un ace di Rocca riportano il Busa a meno uno ma le padrone di casa trovano l’allungo decisivo nel finale.

La partenza del quarto set è in salita con CSC che si porta sul più sei. In campo entrano Cobbah e Maloberti che cambiano il volto della partita, stravolgendo le strategie avversarie: il Busa prende coraggio con due ace di Scarabelli ed altrettanti di Maloberti che allarga il divario e mette alle corde le milanesi per il punteggio finale di 1-3.

L’amministrazione comunale di Gossolengo ha voluto accogliere la squadra del Busa Trasporti nella sala consiliare nella giornata che segna l’esordio ufficiale della formazione nel campionato di serie B2 con la trasferta serale sul campo del Ceramiche Speretta Cusano Milanino.

«Per noi è motivo di orgoglio trovarci qui con voi, con l’amministrazione di Gossolengo – spiega il presidente Maurizio Beccari, tra le anime del Consorzio MioVolley – Abbiamo una collaborazione in atto tra le altre con Rivergaro, Calendasco, Gazzola. Come tutte le collaborazioni ci sono dei mal di pancia ma stiamo cercando di far funzionare questo progetto che vede formazioni giovanili partecipare a campionati provinciali e regionali. Quest’anno sono circa 260 le atlete senza contare i centri mini volley che hanno anche una componente maschile ed il mini basket».

L’accoglienza del sindaco Angelo Ghillani e del vice Massimo Sartori (alla presenza dell’assessore con deleghe allo sport Elisabetta Rapetti) che hanno ricevuto da capitan Scarabelli un pallone autografato da tutta la squadra è stata piena ed entusiasta. «Per l’amministrazione, in un paese come Gossolengo, avere una squadra che affronta un campionato di questa levatura dà senza dubbio lustro – spiega il sindaco Ghillani – credo che sia giusto celebrare l’inizio di questa avventura con un grande in bocca al lupo alla squadra». Una squadra che vede in rosa l’opposto Wendy Cobbah cresciuta fin da piccola a Gossolengo e orgoglio di una squadra che punta forte sulla componente giovanile.

«Speriamo possano esserci tante giocatrici come Wendy – ha commentato scherzosamente Ghillani chiudendo l’incontro con la squadra e lo staff – che possano poi trovare posto in prima squadra in futuro».

Nicolò Premoli

RUBIERESE VOLLEY-FUN FOOD MIORIVER 3-0 (25-14; 25-16; 25-21)

FUN FOOD MIORIVER: Benassi 1, Caviati, Chinosi 1, Civetta, Cornelli 9, Molinari 3, Negri, Puddu, Rocca 7, Tansini 7, Ussi 1, Bersanetti (L). All. Bruno

Tanta tensione. Che si traduce in eccessiva adrenalina ma che frena l’esordio delle ragazze di coach Bruno nella prima di serie C. Il primo set si apre con parecchi errori gratuiti che portano avanti le padrone di casa (10-4). Quattro attacchi vincenti di Cornelli prima, Rocca e Tansini poi, portano le biancoazzurre di Bruno ad avvicinare le reggiane che però allungano con un imperioso break di nove punti (14-23) e chiudono il set nonostante gli ingressi di Puddu e Chinosi.

Il secondo parziale si apre all’insegna dell’equilibrio con Tansini (muro) e Cornelli (attacchi) che tengono il Fun Food incollato alle avversarie (8-8). Rocca e Ussi (ace) portano avanti le compagne ma un blackout in ricezione ribalta il punteggio (17-12). Molinari cerca di fermare l’emorragia di punti con un primo tempo e un muro. Bruno cambia regia inserendo Negri (rientrata venerdì da un infortunio alla mano sinistra) ma le reggiane prendono il largo e chiudono anche il secondo parziale.

Coach Bruno prova a spronare le ragazze ed il terzo set si apre sotto una luce diversa. Il Fun Food difende e contrattacca, Negri riesce a trovare ottimamente le attaccanti Tansini, Rocca e Cornelli che chiudono con decisione palloni pesanti (4-8). Le avversarie non ci stanno e riacciuffano il Fun Food sul 12 pari. Un muro di Molinari precede il più bello scambio della partita: Bersanetti difende due palloni impossibili, il Fun Food contrattacca e difende in almeno sei azioni: chiude il punto una fortunosa palla che finisce nel campo delle biancoazzurre dopo aver toccato il nastro. Il set è combattutto ma l’esperienza premia la Rubierese che porta a casa terzo set e partita.

Nicolò Premoli-Massimo Cornelli
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.