PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Camera di Commercio, 500mila euro per S.Damiano, brand Piacenza e Galleria della Borsa

Per quanto riguarda, invece, l'accorpamento delle Camere di Commercio, è in programma un incontro con le categorie economiche nella mattinata di venerdì 3 novembre. 

Cinquecentomila euro per 3 progetti di punta per Piacenza. Studio di fattibilità aeroporto di San Damiano, brand ‘Piacenza’ e riqualificazione della Galleria della Borsa, sono questi i 3 progetti su cui la Camera di Commercio ha deciso di puntare per il 2018. Una scelta contenute nella relazione programmatica dell’ente, presentata durante il consiglio camerale presieduto da Alfredo Parietti, insieme al segretario Alessandro Saguatti. 

Questo è l’ultimo anno di autonomia della Camera di Commercio, in attesa dell’accorpamento con Parma e Reggio Emilia, si è quindi deciso di investire le risorse a disposizione in iniziative di promozione di Piacenza. 

Il bilancio della Camera di Commercio, secondo le previsioni, dovfebbe chiudersi con un avanzo di 240mila euro. Ma lo sforzo che viene richiesto, spiega il presidente Parietti, è ancora maggiore. 

Tra questi c’è lo studio di fattibilità sull’utilizzo duale dell’aeroporto di San Damiano, la valorizzazione di Piacenza attraverso un ‘brand’ dedicato alla nostra città (su questo fronte c’è anche l’interessamento dell’università Cattolica, con il professore Daniele Fornari) e la riqualificazione della Galleria della Borsa. Uno spazio da restituire alla città, nell’ottica di promozione turistica.

Per quanto riguarda, invece, l’accorpamento delle Camere di Commercio, è in programma un incontro con le categorie economiche nella mattinata di venerdì 3 novembre. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.