PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Cantare” la migrazione: sabato il coro dei rifugiati iracheni in S. Antonino

L'appuntamento è per il prossimo 28 ottobre, alle ore 21, nella Basilica di Sant'Antonino, che ha collaborato all'organizzazione dell'iniziativa. “Nel pomeriggio i cori parteciperanno a un momento tutto particolare, con il pellegrinaggio alla tomba di Giovanni Battista Scalabrini

Più informazioni su

Piacenza, “Cantare” la migrazione: coro rifugiati iracheni partecipa a iniziativa scalabriniane

Costruire ponti di dialogo attraverso il canto. E’ questo l’obiettivo che ha portato le suore missionarie scalabriniane a organizzare a Piacenza un concerto con due ospiti di eccezione: il coro tedesco Lady of Peace, formato da cristiani iracheni perseguitati nel loro Paese e il coro di migranti italiani in Germania Maria Knotenloeserin.

Ad aprire loro le porte – musicalmente parlando – ci saranno i cori di Piacenza La Vigna di Engaddi, Corale della Misericordia, Coro di San Francesco, e la Schola Cantorum di San Giorgio Piacentino.

L’appuntamento è per il prossimo 28 ottobre, alle ore 21, nella Basilica di Sant’Antonino, che ha collaborato all’organizzazione dell’iniziativa. “Nel pomeriggio i cori parteciperanno a un momento tutto particolare, con il pellegrinaggio alla tomba di Giovanni Battista Scalabrini.

Renderemo così omaggio al padre dei migranti e pregheremo per lui – ha spiegato suor Milva Caro, superiora della Provincia San Giuseppe, che sovraintende sull’Italia e l’area europea – Il nostro vuole essere un incontro che usa un linguaggio universale, quello della musica, per dimostrare che le frontiere umane possono essere facilmente abbattute”.

L’ingresso è libero.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.