Quantcast

Ciclismo, Epis e Gazzoli (Cadeo Carpaneto) protagonisti in Lombardia

Doppio sesto posto per i due atleti bresciani: l’Allievo brilla a Carbonate (Como), lo Juniores – bronzo iridato – si mette in luce a Pinarolo Po (Pavia)

Più informazioni su

Doppio sesto posto per l’Aspiratori Otelli Vtfm Carin Nacanco Baiocchi Cadeo Carpaneto, in luce con il proprio vivaio domenica nelle corse giovanili maschili su strada in Lombardia.

A Carbonate (Como), l’Allievo bresciano Giosuè Epis ha centrato la top ten nel 49esimo Gran Premio Industria e Commercio Carbonatese vinto da Francesco Vergobbi (Remo Calzolari da Moreno).

In contemporanea, lo juniores bresciano Michele Gazzoli (fresco bronzo iridato a Bergen) ha conquistato la sesta piazza nel Pavese, a Pinarolo Po, con la gara  (60esimo Gran Premio Caduti e Martiri Pinarolesi) che ha sorriso ad Alessandro Fancellu (Canturino), vincitore per distacco.

Risultati
Allievi Carbonate (151 partenti, 23 arrivati): 1° Francesco Vergobbi (Remo Calzolari da Moreno) 80 chilometri in 1 ora 59 minuti 23 secondi, media 40,207 chilometri, 2° Marco Pavesi (Costamasnaga), 3° Alessandro Baroni (Equipe Corbettese), 4° Tomas Trainini (Ronco Maurigi Delio Gallina), 5° Federico Chiari (Progetto Ciclismo Rodengo), 6° Giosuè Epis (Aspiratori Otelli Vtfm Carin Nacanco), 7° Federico Arioli (Molinello Servetto), 8° Alessandro Motta (Molinello Servetto), 9° Lorenzo Cucchetti (Bustese Olonia), 10° Riccardo Baratella (Rostese Rodman).

Juniores Pinarolo Po (67 partenti, 48 arrivati): 1° Alessandro Fancellu (Canturino) 114 chilometri e 400 metri in 2 ore 42 minuti 45 secondi, media 42,175 chilometri orari, 2° Luca Coati (Ausonia Pescantina) a 8 secondi, 3° Davide Ferrari (Cc Cremonese 1891 Gruppo Arvedi), 4° Andrea Beghini (Ausonia Pescantina), 5°  Simone Masetti (Ausonia Pescantina), 6° Michele Gazzoli (Aspiratori Otelli Vtfm Carin Nacanco Baiocchi Cadeo Carpaneto), 7° Giacomo Basso (Equipe Corbettese), 8° Luca Longagnani (Ciclistica 2000), 9° Marco Previtali (Massì Supermercati), 10° Marco Chesini (Ausonia Pescantina).

Nella foto Rodella, Giosuè Epis

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.