PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Difesa suolo, 444mila euro dalla Regione: 10 interventi in 16 Comuni

Interventi su dissesti, infrastrutture idrauliche e stradali in tutte le nove province per diversi episodi di maltempo. L'assessore Gazzolo: "La ricognizione delle economie si tradurrà in oltre 1 milione 800 mila euro di nuovi cantieri"

Più informazioni su

Un pacchetto di 46 cantieri, che vale 3 milioni e 200mila euro, per continuare l’opera di nella messa in sicurezza del territorio colpito dalle ultime ondate di maltempo.

Previsti interventi di consolidamento, sistemazione di strade provinciali, arginature e opere idrauliche. Si tratta di lavori in gran parte urgenti distribuiti su quasi tutto il territorio regionale.

A finanziare le opere sono 1 milione 311mila euro messi direttamente a disposizione dal bilancio della Regione, cui si affiancano 1 milione 895mila euro di “economie”, ovvero dirisparmi su interventi precedentiche ora vengono reinvestiti.

Nel complesso lo stanziamento regionale interessa una cinquantina di Comuni. Alla provincia di Bologna vanno 440mila euro.

Al territorio di Piacenza sono assegnati 444mila euro, a Parma sono assegnati 638mila euro, a Reggio Emilia 391mila, a Modena 778mila, a Ferrara 120mila. La provincia di Ravenna potrà contare su 115mila euro, Forlì-Cesena su 150mila e Rimini su 130mila.

“L’impegno per la sicurezza del territorio prosegue perché è una vera priorità della nostra Regione: vogliamo spendere fino all’ultimo euro disponibile, senza lasciare inutilizzata nessuna risorsa” – ha commentato l’assessore regionale alla Difesa del suolo, Paola Gazzolo. Per questo, oltre ai fondi stanziati direttamente con il bilancio regionale, abbiamo avviato un’importante azione di ricognizione delle economie derivanti da precedenti interventi: è stato così possibile rintracciare oltre un milione di euro da tradurre in nuovi cantieri e, quindi, nuovo lavoro”.

Gli interventi nel piacentino – In 16 Comuni, per lo più montani, del piacentino vengono finanziati 10 interventi per un investimento complessivo di 444mila euro.

Una parte interessa la viabilità locale e i beneficiari sono i Comuni. A Bobbio sarà ripristinata la funzionalità della strada comunale di Ceci Scaparina che rischiava di venire interrotta a causa di alcune frane (20mila euro); a Piozzano il ripristino della viabilità riguarda la strada comunale della Torrazza (48mila euro); per riaprire invece la strada comunale a Travo, in località San Giorgio di Bobbiano, verranno destinati 35mila euro al Comune; a Vernasca si realizzeranno lavori urgenti per garantire la sicurezza della circolazione all’altezza della località di Comini, sulla strada provinciale n. 56 di Borla (60mila euro).

Interventi urgenti anche lungo la strada comunale che collega Carmiano a Mansano, in località Mansano, sotto il Comune di Vigolzone (80mila euro) e su quella di Samboneto, a Zerba (20mila euro).

Altri cantieri riguardanti opere di difesa idraulica e messa in sicurezza di frane, vengono seguiti dai tecnici dell’Agenzia regionale per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile (Servizio area affluenti Po).

Si tratta di lavori nel Comune di Gazzola, lungo il torrente Luretta (50mila euro); del consolidamento della frana di Fravica, a Pianello Val Tidone (31mila euro); del ripristino di opere idrauliche sui rii Rossana, a Farini (50mila euro); della manutenzione straordinaria di altri manufatti idraulici sul Trebbia e i suoi affluenti per garantirne il libero deflusso.

Quest’ultimo intervento, finanziato con uno stanziamento di 50mila euro, interessa più Comuni della Valle del Trebbia: Ferriere, Zerba, Ottone, Cortebrugnatella, Coli, Bobbio, Travo, Rivergaro, Gazzola, Gragnano, Gossolengo./Eli.Col.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.