In auto a Dakar per donare giochi, il viaggio di Francesco e Andrea  foto

E' l'impresa che si apprestano ad affronare Francesco Manini e Andrea Piccoli, 29 e 28 anni rispettivamente, che lavorano al distributore FM Carburanti di Rottofreno (Piacenza)

Più informazioni su

Due amici, una Seat Cordoba station wagon del ’97 con 300mila km e un obiettivo: attraversare mezza Africa per arrivare a Dakar, la capitale del Senegal, distribuendo giocattoli e quaderni ai bambini.

E’ l’impresa che si apprestano ad affronare Francesco Manini e Andrea Piccoli, 29 e 28 anni rispettivamente, che lavorano al distributore FM Carburanti di Rottofreno (Piacenza).

La partenza è fissata il 3 novembre, circa 8mila i km da percorrere.

A metà tra la vacanza e l’avventura benefica, Manini spiega che in questi giorni di vigilia della partenza hanno raccolto tantissimi giocattoli, vestiti, quaderni, peluche e altri oggetti “da regalare ai bambini che incontreremo durante lungo il percorso”.

“Attraverseremo il deserto e nazioni come il Sahara occidentale e la Mauritania – spiega – non proprio raccomandate, e altre zone poco turistiche. Ma non volevamo farci una vacanza tradizionale, ma un viaggio senza guide, alla scoperta di posti nei quali non siamo mai stati, correndo anche i rischi che questo comporta”.

“Finora abbiamo prenotato soltano il traghetto – fa notare – he ci porterà da Gibilterra a Ceuta, tutto il resto sarà pianificato al momento”.

“Ho viaggiato molto in auto – spiega Manini – ho attraversato l’America e anche la Thailandia, ma in Africa non sono ancora stato”.

Il loro diario si viaggio sarà riportato su Facebook: “Cercheremo di tenervi aggiornati sui nostri spostamenti, contiamo di arrivare a Dakar fra 10-15 giorni”.

Nei giorni scorsi sul suo profilo Fb Manini ha postato un video che spiega le finalità del viaggio e contiene un appello per la raccolta dei giocattoli. Eccolo.

IL VIDEO 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.