PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Infortuni stradali sul lavoro, a Piacenza 129 in un anno foto

Nell’ambito del piano regionale della prevenzione, l’Ausl di Piacenza ha avviato un progetto specifico di prevenzione. L’iniziativa, promossa dall’unità operativa Sicurezza e prevenzione ambienti di lavoro

Più informazioni su

A Piacenza nel 2015 si sono verificati 129 incidenti stradali in orario di lavoro, il 30 % dei quali ha causato gravi lesioni alle vittime. Gli incidenti stradali in orario di lavoro rappresentano complessivamente il 15 per centro degli infortuni denunciati in Italia.

Nell’ambito del piano regionale della prevenzione, l’Ausl di Piacenza ha avviato un progetto specifico di prevenzione. L’iniziativa, promossa dall’unità operativa Sicurezza e prevenzione ambienti di lavoro, ha raccolto adesioni significative, coinvolgendo 11 aziende del territorio, compresi due consorzi.

Il progetto ha lo scopo di diffondere le conoscenze relative alla modalità corretta per prevenire e gestire gli infortuni stradali ed è stato realizzato sia attraverso la predisposizione e distribuzione di materiali informativi sia mediante l’organizzazione di una serie di incontri per l’approfondimento delle tematiche considerate di maggiore criticità.

Il primo appuntamento informativo si è tenuto venerdì 20 ottobre, nelle sede Ausl di Piazzale Milano. Per l’occasione, i rappresentanti delle ditte partecipanti al progetto potranno confrontarsi direttamente con esperti della materia.

Il dirigente medico unità operativa prevenzione e sicurezza ambienti di lavoro Maria Teresa Cella ha spiegato che “Gli infortuni stradali in orario di lavoro sono un problema rilevante di sanità pubblica, e sommati a quelli cosiddetti in itinere il problema diventa ancora più rilevante”.

“Come azienda sanitaria ci concentriamo sulla prevezione con le aziende che hanno aderito al corso. I dati degli infortuni non ci confortano perchè, sebbene questi incidenti non siano i più numerosi, sono assai gravi. Nel 30 % dei casi possono causare lesioni gravi o gravissime con prognosi superiori ai 40 giorni e postumi permanenti, se non la morte dell’infortunato”.

“Il progetto di prevenzione è rivolto innanzitutto – fa notare – alle aziende del settore trasporti perchè l’eventualità che si trovino coinvolte in incidenti è maggiore, speriamo che anche altre aziende possano aderire.

Alla prima seduta del corso c’è un gruppo di undici aziende e riusciamo a raggiungere circa 600 autisti, un parte dei quali sono lavoratori autonomi, che non sono tenuti agli obblighi di legge, e difficilmente potrebbero essere raggiunti da una formazione adeguata”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.