PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Piace non brilla di notte, col Pisa finisce senza gol (0-0) IL COMMENTO foto

Gara non entusiasmante al Garilli dove Piacenza e Pisa si dividono la posta in palio senza segnare. Le assenze hanno condizionato la prestazione dei biancorossi che hanno concretizzato poco

Più informazioni su

PIACENZA – PISA 0-0 (finale)

Gara non entusiasmante al Garilli dove Piacenza e Pisa si dividono la posta in palio senza segnare gol. Le assenze hanno condizionato la prestazione dei biancorossi che hanno concretizzato molto poco davanti. Unica occasione quella di Romero alla fine del primo tempo.

Dopo due sconfitte consecutive, i biancorossi muovono la classifica, salendo a quota 14.

IL COMMENTO di Luigi Carini – Piacenza e Pisa ottengono ciò che, in fondo, era il loro obiettivo primario: ovvero non perdere.

Il Pisa allunga a 10 le partite senza sconfitte ed il neo allenatore Pazienza (che ha sostituito l’ex biancorosso Gautieri) dopo il vittorioso esordio di Alessandria raccoglie un altro prezioso punto che lo mantiene nelle zone alte della classifica.

Il Piacenza interrompe la serie di due sconfitte consecutive (una terza avrebbe potuto avere spiacevoli ripercussioni nell’ambiente del tifo), dimostra di essere in salute e riesce a tener testa bravamente ad una delle corazzate della categoria ricca di una rosa di giocatori la maggior parte di serie superiore.

Il pari è da considerarsi equo in quanto se gli ospiti hanno esercitato una maggior supremazia territoriale e nel possesso palla, in fatto di occasioni le due squadre si sono presso che equivalse. In fondo Fumagalli ha dovuto fare un solo intervento prodigioso; come del resto il suo collega.

La squadra di Franzini è stata convincente per applicazione tattica, dedizione agonistica e capacità di mantenere efficaci e puntuali i collegamenti tra reparti proteggendo bene la difesa ed affidando agli esterni il compito di escursioni nell’area avversaria: per realizzare ciò l’allenatore opta per una difesa a 4 (ottimo il recupero di Bini) ed un centrocampo di “gamba”, ovvero di giocatori in grado di coprire, aiutare i difensori nelle chiusure e spaziando in tutte le zone del  campo per contrastare gli avversari.

Naturalmente non potevano essere altrettanto lucidi nelle ripartenze o in fase conclusiva (vedi Morosini), ma la loro prova è da considerarsi encomiabile.

Un Piacenza, dunque, convincente soprattutto per la capacità di mantenere sempre gli equilibri tattici tanto da evitare sostituzioni per il timore dei provocare squilibri in tal senso e senz’altro positivo con buone prospettive in particolare quando avrà recuperato l’attaccante Corazza. Già da domenica a Prato si dovrebbero vedere i frutti di una certa ricostruzione tattica.

Non deve, pertanto, preoccupare l’astinenza al gol che manca da tre partite:” Non è vero – tuona il presidente onorario Stefano Gatti che aggiunge – i gol li abbiamo fatti a Pontedera e con la Viterbese. Erano gol validi ma ce li hanno annullati, quindi solo oggi non abbiamo segnato”.

Come dargli torto?

Più discutibili, invece, le dichiarazioni del presidente effettivo Marco Gatti che ha voluto puntualizzare, a fine partita, che: ”Franzini ha tutta la nostra stima e fiducia; non solo ha un contratto di due anni ma se lo volesse sono disposto a fargli un contratto di dieci anni. Aggiungo anche che sono molto soddisfatto della squadra che sta facendo un campionato secondo le nostre aspettative. Anche la partita di questa sera è stata molto positiva perché abbiamo tenuto testa ad una autentica corazzata che tiene in panchina fior di giocatori. I miei ragazzi danno tutti e si impegnano enormemente e la società  che rappresento è sana e senza debiti a differenza di altre titolate società vicino al fallimento”.

Soddisfatto e sereno come sempre l’allenatore Franzini: “ Abbiamo fatto bene ed abbiamo meritato il pari che ritengo giusto. Rammarico? Beh abbiamo avuto un paio d’occasioni, una clamorosa nel finale, che potevano darci la vittoria ma…a pensarci bene sarebbe stato troppo “

PIACENZA-PISA 0-0
Piacenza (4-3-3): Fumagalli, Mora, Pergreffi, Masciangelo, Nobile, Romero, Bini, Della Latta, Morosini, Segre, Scaccabarozzi. A disp. Lanzano, Pederzoli, Ferri, Corazza, Carollo, Masullo, Sarzi Puttini, Castellana, Zecca. All. Franzini

Pisa (3-4-3): Petkovic, Sabotic (77′ Ingrosso), Lisuzzo, Carillo, Filippini, Mannini, Gucher (84′ Gucher), De Vitis, Giannone (67′ Negro), Masucci (84′ Di Quinzio), Eusepi. A disp. Reinholds, Voltolini, Birindelli, Maltese, Di Quinzio, Peralta, Cernigoi, Zammarini, Izzillo, Favale, Ingrosso, Negro. All. Pazienza.

Arbitro Ayroldi di Molfetta

Ammoniti: Della Latta, Lisuzzo, Fumagalli, Masucci
Note: recupero 0 pt, 3′ st

LA CRONACA

Fine del match al Garilli

Tre minuti di recupero

Brivido nell’area nerazzurra su svarione di Filippini all’89’ decisivo l’intervento di Mannini

Destro altissimo di Morosini al 71′ c’è la potenza ma non la precisione

Al 60′ fase nervosa, ammonito il portiere biancorosso Fumagalli dopo un battibecco con Lisuzzo

Al 59′ percoloso Giannone direttamente in porta, Fumagalli alza sopra la traversa

Conduce il Pisa in questa parte del match

Pisa vicino al gol. Colpo di testa di Masucci l 54′ sul cross dalla sinistra di Filppini, Fumagalli mette in corner

Ripresa la partita. Nessuna novità nei due schieramenti.

Finisce a reti inviolate il primo tempo al Garilli

Al 44′ l’occasione più limpida per il Piace con Romero che si fa respingere dal portiere avversario con i pugni il colpo di testa a colpo sicuro dopo l’angolo

Calcio di punizione dal vertice sinistro dell’area al 43′ per il Piacenza, sul destro tagliato di Morosini Pergreffi anticipa Lisuzzo ma alza sopra la traversa

Al 40′ incursione di Segre, che si fa deviare il tiro in calcio d’angolo

Prima parte di gara con predominio degli ospiti, finora Piacenza troppo guardingo e senza idee

Masucci al 12′ insacca dopo la respinta corta di Fumagalli sul tiro di De Vitis ma era in fuorigioco

Primo cartellino all’8′ della gara: ammonito Della Latta

Senza gli squalificati Silva e Bertoncini Franzini rispolvera la difesa a 4. Davanti Romero, assistito da Nobile e Scaccabarozzi

A dirigere la sfida Giovanni Ayroldi, della sezione AIA di Molfetta

LA DIRETTA TESTUALE

LA DIRETTA VIDEO DI SPORTITALIA
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.