PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Piacenza chiama Russia. ‘Mercato in espansione e attento alla qualità’ foto

Si è parlato di opportunità di investimento e collaborazione per le imprese locali in Confindustria: occasione la visita in Italia di una delegazione di nove imprese della Regione di Penza (Federazione Russa), guidata dal Governatore Ivan Belozertsev

Più informazioni su

Piacenza e il mercato russo. Si è parlato di opportunità di investimento e collaborazione per le imprese locali in Confindustria: occasione la visita in Italia di una delegazione di nove imprese della Regione di Penza (Federazione Russa), guidata dal Governatore Ivan Belozertsev.

Una possibilità di collaborazione che si è concretizzata in una sessione di incontri bilaterali tra le imprese russe e quelle piacentine.

Collocata a circa 600 chilometri da Mosca, nel distretto del Volga, l’area di Penza rappresenta un importante nodo logistico che collega la capitale alle regioni orientali.

E’ sede di numerosi  parchi tecnologici e industriali, che accolgono importanti imprese manifatturiere. Tra queste, la Joint Venture «Penza Plant Telema Gino LLC», di cui fa parte l’azienda piacentina Telema Spa, attiva nel settore delle Resistenze Elettriche di Potenza per applicazioni ferroviarie ed industriali, contattori, sezionatori e relè di protezione per il mercato ferroviario e ventilatori di raffreddamento, grazie alla quale si è potuta realizzare l’iniziativa.

“Il mercato russo è un mercato importante – evidenzia Mariangela Spezia di Confindustria Piacenza, che ha coordinato il tavolo – certamente l’embargo non ha aiutato e ci sono settori che soffrono a causa delle limitazioni. E’ un mercato sul quale non si può però improvvisare, ma servono i giusti contatti ed una adeguata preparazione: lo consigliamo a quelle aziende che hanno le caratteristiche richieste da quel mercato. Come Confindustria siamo a disposizione per offrire supporto alle nostre imprese anche per affrontare le problematiche che eventualmente si possono presentare”.

“Si lamenta tanto l’incapacità degli italiani di fare massa critica, oggi abbiamo avuto l’esempio di una importante azienda come Telema che ci ha contattato proponendoci questa opportunità rivolta ad altri imprenditori. Si tratta di una sinergia importantissima e la vera interpretazione di cosa significhi fare una rete confindustriale: imprenditori che si mettono insieme e condividono i contatti”.

“Sul discorso dell’internazionalizzazione – conclude Spezia – spingiamo ormai da tanti anni, ma non è la panacea di tutti i mali ed è un percorso che non tutte le aziende possono intraprendere: si tratta di un vero e proprio processo culturale all’interno di un’impresa, da affrontare in modo serie e preparato, appoggiandosi ai canali e alle guide giuste”.

Fra gli imprenditori già da anni presenti sul mercato russo c’è Alessandro Perini, direttore generale di Cantine 4 Valli: “Per noi – racconta – oggi la Russia rappresenta più del 50 per cento del mercato estero: ci siamo trovati subito bene, con la possibilità di sviluppare partnership e crescere anno dopo anno”.

“Abbiamo conosciuto intermediari che hanno creduto nel nostro progetto e nel nostro territorio, con un livello di fedeltà e una voglia di costruire che non si trovano in tutti i paesi: oggi grazie a loro siamo presenti nei più importanti supermercati e distributori con vini tipici piacentini come Ortrugo, Gutturnio e Malvasia. Oggi il cliente russo è un cliente che ama il made in Italy e soprattutto la qualità”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.