PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Scontro mortale a Chiavenna Landi, 4 anni e 2 mesi per pluriomicidio stradale

Nell'incidente persero la vita Fabio Scrivani, 34 anni, che viaggiava con lui, e Valeria Fraschini, 23 anni, che procedeva invece nella direzione opposta.

Quattro anni e due mesi di reclusione.

E’ la condanna nei confronti di un 28enne piacentino accusato di pluriomicidio stradale.

Il giovane è stato ritenuto responsabile dell’incidente avvenuto il 5 novembre 2016 sulla strada per Cortemaggiore, all’altezza di Chiavenna Landi (Piacenza), nel quale persero la vita Fabio Scrivani, 34 anni, che viaggiava con lui, e Valeria Fraschini, 23 anni, che procedeva invece nella direzione opposta.

Secondo la ricostruzione, la Mercedes condotta dal 28enne effettuando un sorpasso si era scontrata frontalmente con l’Alfa Romeo guidata da Fraschini: per la ragazza e Scrivani non ci fu nulla da fare, altri due amici a bordo della vettura tedesca rimasero invece feriti.

I successivi accertamenti avevano fatto emergere come il ragazzo fosse alla guida ubriaco: 1,59 il tasso alcolemico rilevato al momento dell’incidente, diventato poi di 1,29 secondo gli esami effettuati dal perito nominato dal giudice.

Uno “scarto” di 0,30 grammi che ha evitato al giovane una pena più severa: la nuova legge sull’omicidio stradale prevede infatti pene da 5 a 10 anni fino alla soglia di 1,5 grammi di alcol per litro, che salgono da 8 a 12 anni nel caso il tasso alcolemico sia superiore.

Il 28enne, tutt’ora agli arresti domiciliari con il permesso di recarsi al lavoro, è stato giudicato con il rito abbreviato (che consente lo sconto di un terzo della pena) e gli sono state riconosciute alcune attenuanti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.