PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Serie C, il punto. Multa di 2mila euro al Piace, Silva fermato due turni

Sono 20 le reti complessivamente segnate con una sola vittoria interna (Siena) con 7 reti nel complesso siglate dalle formazioni casalinghe e ben 4 vittorie fuori casa

Più informazioni su

Dopo la nona giornata di andata accelerano in vetta Siena e Livorno,a seguire si rifanno sotto Viterbese ed Olbia entrambe vincenti in trasferta.

L’ex Razzitti condanna il Piace, la Viterbese sbanca il Garilli (0-1)

Faticano nel contempo a risalire la china sia Giana Erminio che Alessandria, mentre in coda primo punto per il Gavorrano che prova a rientrare su Prato e Pontedera ferme a quota 5.

Sono 20 le reti complessivamente segnate, con una sola vittoria interna (Siena) e 7 reti nel complesso siglate dalle formazioni casalinghe; ben 4 le vittorie fuori casa (Olbia, Livorno, Monza e Viterbese) e 13 i sigilli delle squadre in trasferta.

Terza vittoria casalinga per il Siena, che si mantiene in vetta superando in extremis il Pro Piacenza alla terza sconfitta stagionale lontano dal Garilli: è Emmausso a decidere la contesa permettendo ai ragazzi di Mignani di continuare il sogno al comando del girone.

Sorprende ancora l’Obia, che con la vittoria di Arezzo si porta al quarto posto in solitari: la giocata del duo Ragatzu – Ogunseye consegna la terza vittoria in trasferta agli isolani mentre gli amaranto cadono per la quarta volta al “Città di Arezzo” e rimangono fuori dalla zona play-off.

Buon pareggio per l’Arzachena che, dopo la vittoria di Gavorrano, impatta con l’Alessandria. Per i grigi prosegue il momento negativo in fase offensiva con appena quattro reti in nove match e l’unica affermazione casalinga con il Prato; i sardi di Giorico raggiungono Piacenza e Carrarese al settimo posto.

Viene travolto in casa il Cuneo dal Livorno, che dopo il vantaggio di Doumbia dilaga nella ripresa con la doppietta di Vantaggiato e Montini. I piemontesi sono alla quarta sconfitta tra le mura amiche mentre i labronici hanno un record di sei vittorie in otto match.

Si sveglia troppo tardi il Prato che con la doppietta di Ceccarelli rimonta in modo parziale alla segnature di Ponsat, Tentardini per il Monza e all’autorete di Badan. Per i brianzoli è il secondo successo consecutivo in trasferta che vale il sesto posto, mentre i lanieri incassano la quarta sconfitta di fila.

Emozioni a Gorgonzola, dove la Carrarese prima va sotto per opera di Bruno poi rimonta con Bentivegna e Vassallo salvo venire raggiunta da Perna; nel finale poi Tavano spreca il rigore della vittoria. Toscani al primo pareggio dell’annata mentre i lombardi stagnano nella seconda metà della graduatoria con una sola vittoria interna.

Deludente pari interno del Pisa che non riesce a violare il  muro del Gavorrano. Per la prima volta in stagione i maremmani mantengono integra la porta e muovono la graduatoria dopo sette sconfitte consecutive, i neroazzurri di Gautieri si fermano invece dopo tre successi all’Arena Garibaldi e falliscono la rincorsa al terzo posto.

Non sa più vincere la Pistoiese, che per due volte va in vantaggio con la Lucchese grazie ai sigilli di Tartaglione e Luperini a cui rispondono i garfagnani De Vena e Fanucchi. Per gli “orange” sono 6 i turni senza vittoria mentre i rossoneri sono al primo pareggio fuori casa.

Infine, nel posticipo serale la Viterbese sorprende il Piacenza con la rete di Razzitti: per i gialloblu è la terza vittoria in trasferta, che vale il terzo gradino in solitaria, mentre i biancorossi sono raggiunti da Carrarese ed Arzachena al settimo posto in classifica.

Per la classifica cannonieri sale al comando Tommaso Ceccarelli del Prato grazie alla doppietta (inutile) con il Monza. Insieme a lui in vetta Daniele Ragatzu dell’Olbia, rimasto a secco ad Arezzo. Dietro di loro un gruppone, a quota quattro centri, composto da Bruno, Murilo, Perna, Tavano, Giudici, Jefferson, Ferrari, Marotta, Curcio, Vantaggiato, Coralli, Pesenti e Dell’Agnello.

Nel prossimo turno, il decimo, il Piacenza osserverà il turno di riposo mentre il Pro Piacenza (16) sarà in campo contro il Prato (18) in un vero e proprio  confronto diretto tra due squadre attualmente quart’ultimo e al penultimo posto della graduatoria. 

Due saranno i confronti clou della domenica, con Viterbese (3) – Siena (1) ed Alessandria (15) – Pisa (5), mentre il Livorno (2) ospita la Giana (13) in una sfida che potrebbe riservare sorprese.

Giancarlo Tagliaferri

DUE GIORNATE A SILVA, PIACE MULTATO – Costa cara, in tutti i sensi, al Piacenza la sconfitta contro la Viterbese. Il giudice sportivo ha fermato per due turni Jacopo Silva “per comportamento offensivo verso l’arbitro”, e per una giornata Davide Bertoncini “per fallo su un avversario lanciato a rete”.

Multa di duemila euro invece alla società, con queste motivazioni: “Perché persona non identificata ma riconducibile alla società indebitamente presente nel tunnel che porta negli spogliatoi tentava di aggredire tesserati della squadra avversaria prontamente fermato da addetti alla sicurezza; perché propri sostenitori, quantificati in una cinquantina, ostruivano l’uscita dei mezzi di trasporto della squadra avversaria dal piazzale antistante gli spogliatoi”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.