Quantcast

Serie C, il punto. Salta il fattore campo nella sesta giornata

Le due battistrada, Siena e Livorno, rafforzano il loro primato grazie alle vittorie di misura su Carrarese e Pontedera; in scia rimangono Olbia e Viterbese corsare sui campi di Pro Piacenza e Gavorrano

Più informazioni su

Sesta giornata di Serie C con le due battistrada, Siena e Livorno, che rafforzano il loro primato grazie alle vittorie di misura su Carrarese e Pontedera; in scia rimangono Olbia e Viterbese, corsare sui campi di Pro Piacenza e Gavorrano, mentre continua la risalita il Pisa che regola per 2-0 il Prato.

Il Piace espugna Lucca e si affaccia tra le grandi (0-1) “Vittoria pesante”

In coda ancora sconfitta per il Gavorrano mentre Pontedera ed Alessandria rimangono invischiate nella zona bassa della classifica ancora senza vittorie.

Al Garilli il Pro si arrende all’Olbia (1-3) COMMENTO e VIDEO

Sono 28 le reti complessivamente realizzate nel turno, di cui 8 delle squadre di casa e 14 delle formazioni in viaggio, e ben sei vittorie esterne di Arezzo, Siena, Livorno, Olbia, Viterbese, e Piacenza a fronte delle uniche affermazioni a domicilio di Arzachena e Pisa.

Seconda sconfitta interna consecutiva per l’Alessandria che cade a Vercelli per mano dell’Arezzo, la segnatura di Di Nardo fa uscire gli amaranto dalla crisi e regala il primo sorriso all’allenatore Pavanel, mentre la panchina di Stellini inizia a traballare.

La rete nel finale di Bonacquisti porta la terza vittoria ai sardi dell’Arzachena sul Monza: per i brianzoli è la seconda sconfitta in campionato lontano dal Brianteo.

La doppietta di Marotta vale i tre punti per il Siena che espugna Carrara in inferiorità numerica: per la squadra di Baldini, a cui non basta il provvisorio pareggio di Tavano, è la prima sconfitta interna della stagione.

Unico pareggio di giornata quello tra Pistoiese e Cuneo, con la rete in Dell’Agnello a cui risponde la massima punizione del solito Ferrari. Per gli orange è il secondo pareggio consecutivo al Melani.

Continua la sua corsa in testa alla classifica il Livorno, che supera con una incredibile tripletta in rimonta del brasiliano Murilo il Pontedera a cui non basta il doppio vantaggio firmato Posocco-Calcagni. Per i pisani penultimo posto in classifica e quarta sconfitta in sei gare.

Prima sconfitta interna stagionale invece per il Pro Piacenza che con Barba riusciva ad agguantare il provvisorio pareggio con l’Olbia passato in vantaggio grazie alla prodezza di Ragatzu; Ogunseye e Feola nella ripresa portano la seconda vittoria esterna degli isolani ed il terzo posto in classifica.

Sempre a zero punti il Gavorrano: stavolta è la Viterbese con Atanasov, Jefferson e Vandeputte ad inchiodare i minerari alla casella zero dei punti. Per i laziali è la seconda vittoria in trasferta stagional.

Prima affermazione fuori casa del Piacenza che espugna Lucca con la marcatura a dieci minuti dalla fine di Mora e costringe al primo stop al “Porta Elisa” per la formazione di Lopez.

Terza vittoria consecutiva per il Pisa, stavolta è il Prato a capitolare sotto i colpi di Giannone e Mannini: per i “lanieri” è la seconda sconfitta in campionato.

In classifica marcatori comandano cinque giocatori: Franco Ferrari della Pistoiese, Andrade Jefferson della Viterbese, Daniele Ragatzu dell’Olbia, Francesco Tavano della Carrarese e Otavio Murilo del Livorno, tutti con quattro centri all’attivo.

Settimo turno che si gioca in infrasettimanale: spiccano gli interessanti Pisa (5) – Arzachena (7), Olbia (3) – Pistoiese (10) e Siena (2) – Giana Erminio (16). Il Piacenza (6) ospita il Gavorrano (19), mentre il Pro Piacenza (14) va a casa della Viterbese (4). Foto propiacenza.it

Giancarlo Tagliaferri

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.