Quantcast

Serie C: Pro a Viterbo, al Garilli il Piace sfida la cenerentola 

Serie C in campo alle 16,30. Impegni in contemporanea per Pro e Piacenza

Più informazioni su

Serie C in campo alle 16,30. Impegni in contemporanea per Pro e Piacenza

PIACENZA – GAVORRANO – Impegno tra i più semplici per il Piacenza, al Garilli (ore 16.30) arriva la matricola Gavorrano protagonista suo malgrado in un campionato sino ad ora shock con 6 sconfitte in altrettante uscite e appena due reti alll’attivo. Numeri che fanno dei “minerari” (soprannome dei giocatori grossetani in ricordo dei primi calciatori locali che si dividevano tra campo e miniere di zolfo) non solo il fanalino di coda del girone, ma anche la peggior squadra professionistica insieme a Benevento e Modena.

Arnaldo Franzini potrebbe cogliere l’occasione per far rifiatare qualche uomo cardine in difesa e sperimentare qualche soluzione più offensiva tra centrocampo ed attacco. Accantonato per ora il prudente 3-5-1-1, che in trasferta sembra dare i suoi frutti, si dovrebbe tornare al 3-5-2 o al  3-4-1-2.

In difesa è il turno di Bini, dopo qualche settimana di panchina, e di Mora dopo l’exploit vincente di Lucca; a centrocampo possibile turno di riposo per Scaccabarozzi, rimpiazzato in avanti da uno tra Nobile e Zecca, mentre non è da escludere il possibile impiego di tre uomini offensivi con l’eventuale sacrificio di Morosini o Della Latta.

Grossi problemi per il Gavorrano che è reduce dal pesante 0-3 patito a domicilio dalla Viterbese: oltre alla cronica e pesante difficoltà offensiva, si è aggiunta nell’ultimo turno, una evidente crisi del pacchetto arretrato.

Ultima chance probabilmente per il tecnico Vitaliano Bonuccelli che, dopo aver riportato il Gavorrano tra i professionisti, rischia seriamente l’esonero in caso di nuovo zero al termine dei 90 minuti odierni.

L’ex attaccante di Camaiore, Viareggio, Alessandria e Pisa, autore di oltre 100 reti tra i professionisti ha comunque un precedente per lui incoraggiante in Serie D con la vittoria ottenuta con la Fortis Juventus a domicilio dei biancorossi di De Paola nel febbraio del 2015 con rete di Cretella, attuale giocatore dei rosso-azzurri.

Bonuccelli schiera abitualmente un 3-5-1-1 con Salvalaggio in porta; Salvadori, Borghini e Cretella in difesa; centrocampo con Gemignani e Ropolo esterni, Conti e Mosti interni ed il neo acquisto italo-brasiliano Finazzi (ex Brescia in serie B) a supporto del trequartista Lombardi e dell’attaccante Brega.

Probabili Formazioni.
Piacenza (3-5-2). Fumagalli, Bini, Silva, Pergreffi, Mora (Di Cecco), Della Latta (Nobile), Pederzoli, Morosini, Masciangelo, Zecca, Romero.
Gavorrano (3-5-1-1).Salvalaggio,  Salvadori (Bruni), Borghini, Cretella, Gemignani, Mosti (Moscati), Finazzi, Conti, Ropolo, Lombardi, Brega (Malotti).

VITERBO – PRO PIACENZA – Prova a rialzarsi subito il Pro Piacenza dopo la prima sconfitta interna stagionale contro l’Olbia: alle 16.30 allo stadio Enrico Rocchi di Viterbo i rossoneri affronteranno la compagine di casa allenata dall’ ex capitano dell’Udinese Valerio Bertotto.

I laziali sono partiti forte in campionato con ben 4 vittorie in 6 incontri che sono valse il quarto posto in classifica in solitaria; ben 16 le reti realizzate che fanno della Viterbese il miglior attacco di tutto il girone grazie in particolare alle quattro marcature a testa realizzate rispettivamente dal centrocampista Cenciarelli e dall’attaccante Jefferson.

Di contro i tusci hanno una delle peggiori retroguardie con ben 10 reti al passivo (peggio ha fatto solo l’Arzachena) riuscendo a mantenere la porta inviolata solo nell’ultima uscita vittoriosa di Grosseto contro il Gavorrano.

Bertotto dovrebbe tornare per l’impegno odierno al 4-3-3 dopo al parentesi del 4-4-2 di domenica scorsa figlio soprattutto delle assenze di Musacci, Bismark e Pandolfi. I gialloblu quindi dovrebbero schierare Iannarilli in porta, difesa a quattro con Peverelli e Celiento sulle fasce e Sini-Pandolfi (o Atanasov) centrali, centrocampo a tre con Musacci centrale e Baldassin con Cenciarelli, incursori dietro al tridente Jefferson, Tortori e Van de Putte.

Mini turn-over necessario anche per Fulvio Pea nonostante le ridotte disponibilità in panchina viste anche le assenza di Ricci e Abbate. Potrebbe essere giunto il momento di Calandra sull’out di destra e di Battistini al centro insieme a Belotti, mentre a centrocampo l’unica alternativa è Starita per Bazzoffia nel ruolo di tornante di destra; non ci sono, invece,  per ora alternative alla coppia offensiva Alessandro-Mastroianni.

Probabili Formazioni.
Viterbese (4-3-3). Iannarilli, Peverelli, Sini, Pandolfi (Atanasov), Celiento, Cenciarelli, Musacci, Baldassin, Vandeputte (Bismarck), Jefferson, Tortori.
Pro Piacenza (4-4-2). Gori, Calandra, Battistini (Beduschi), Belotti, Belfasti, Starita (Bazzoffia), La Vigna, Aspas, Barba, Mastroianni, Alessandro.

Giancarlo Tagliaferri
 
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.