“Servono soluzioni per far sopravvivere le famiglie”. L’intervento di Mcl

"A maggior ragione sembra poi un controsenso ancor più grave il constatare come sempre si trovino corsie preferenziali, come avvenuto per le unioni gay e per una serie di leggi ,non certo urgenti visto i bisogni del Paese"

Più informazioni su

Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa del Movimento cristiano lavoratori di Piacenza a firma del presidente provinciale Umberto Morelli, sulle politiche famigliari.

La nota stampa – A seguito della terza conferenza della famiglia appena conclusa, come movimento cristiano lavoratori valutiamo l’Italia come “strano paese”, il cui tessuto sociale è costruito intorno alla famiglia, primo motore e pietra angolare di valori ed educazione: un paese che però fatica enormemente a passare dalle parole ai fatti e trovare soluzioni che consentano alle famiglie stesse di sopravvivere.

Notiamo che sulle questioni di principio che riguardano il valore e la necessità di sostenere la famiglie italiane con politiche adeguate sia sul piano sociale che fiscale siamo tutti d’ accordo. A maggior ragione sembra poi un controsenso ancor più grave il constatare come sempre si trovino corsie preferenziali, come avvenuto per le unioni gay e per una serie di leggi, non certo urgenti visto i bisogni del Paese, e per tutto soldi pensiamo ai salvataggi della banche degli ultimi periodi tranne che per riempire di contenuti le politiche famigliari che in tal modo, a dispetto delle affermazioni di principio, risultano del tutto inadeguate per non dire inesistenti.

Per la famiglia, insomma non è mai il momento giusto, rimane adesso un’ ultima spiaggia, sia per questo governo e per questa legislatura intera: la prossima legge di stabilità, che ci indicherà l’ultima parola sulle vere intenzioni della politica.

Poi  a seguire la prossima campagna elettorale e il momento del voto, dove seguirà una nuova serie di promesse puntualmente “non mantenute “

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.