Quantcast

Torneo Campagnola, Pavidea vince contro il Gramsci e vola in finale (3-1) foto

 La squadra di Marini ha sempre condotto la gara e avrebbe potuto (e dovuto) chiudere in 3 set, ma ha patito un passaggio a vuoto nel finale di secondo set che gli è costata cara permettendo alle reggiane di agguantarle sul temporaneo 1-1.

Più informazioni su

Pavidea Fiorenzuola – Gramsci RE 3-1 ( 25-16 23-25 25-14 25-14 )

Fiorenzuola: Donida 18, Tonini 12, Cattaneo 10, Ferrigno 1, Nicoli 3, Reverberi 7, Tosi 15, Ermoli 4, Coti Zelati (L), Morelli, Dalpedri 2, Gandolfi. All. Marini.

Semifinale senza storia quella giocata tra Pavidea e Gramsci nel bell’impianto di Campagnola (RE). La squadra di Marini ha sempre condotto la gara e avrebbe potuto (e dovuto) chiudere in 3 set, ma ha patito un passaggio a vuoto nel finale di secondo set che gli è costata cara permettendo alle reggiane di agguantarle sul temporaneo 1-1.

Poi trascinate da una sapiente regia di Niicoli e dalle bordate di Donida e Tosi, la squadra piacentina ha innescato il turbo e con ottime percentuali in attacco ha chiuso il match senza troppi problemi.

Primo Set: Parte forte la squadra biancorossa in battuta con Tonini letale dalla linea del servizio e il muro attento a chiudere ogni varco e sporcare decine di attacchi avversari. Anche Alice Righelli, centrale reggiano che nello scontro precedente aveva messo in difficoltà la squadra d Marini, è imbavagliata dal muro piacentino. Break decisivo a metà set e buio pesto per Sghedoni e compagne che alzano bandiera bianca. 25-16

Secondo Set: Un set strano, con break continui da una parte e dall’altra fino a che Fiorenzuola sembra poter prendere il sopravvento e va sopra anche di 5 punti. Un infortunio al ginocchio (e pare, purtroppo, cosa seria) toglie dai giochi la palleggiatrice di Reggio, Sghedoni. Ma le biancorosse non ne approfittano e i troppi errori in battuta permettono al Gramsci di tornare nel match. Finale di set palpitante con D’Ercole brava a chiudere un paio di attacchi in zona 4 e trascinare le compagne fino al 25-23.

Terzo Set: Marini è furente con le sue giocatrici per questo calo di concentrazione e chiede loro di riprendere a giocare semplice, con attenzione, divertendosi. Così è e dopo un inizio equilibrato, fino al 5 pari, Donida e compagne dettano un ritmo insostenibile per le reggiane e operano un break devastante anche grazie all’ingresso di Ermoli al servizio che con 2 ace consecutivi allarga ulteriormente il divario. Cattaneo in fast diventa una sentenza e il set termina velocemente con le avversarie lasciate a 14.

Quarto Set: Ormai sfiduciate le reggiane offrono davvero poca resistenza alle fiorenzuolane che sentono l’odore del sangue e scappano con Donida maestra nell’usare le mani del muro avversario. Entra, bene, anche Dalpedri e il finale è tutto in discesa per la Pavidea che chiude ancora 25-14.

Domenica 01 Ottobre finale alle ore 18 contro il Carpi, squadra anch’essa di B2 che nella prima semifinale ha sconfitto il Novellara 3-1. Probabile assente Chiara Tonini per un lieve stiramento ai muscoli addominali.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.