PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Bologna i salumi Dop piacentini conquistano i buyers stranieri foto

Al Good Italy di Bologna, appuntamento enogastronomico internazionale che ha richiamato persone da tutta Europa, oltre che da Russia, Usa, Canada, Australia, Giappone, Cina

70 Buyer specializzati nel turismo enogastronomico provenienti da tutta Europa, Russia, Usa, Canada, Australia, Giappone, Cina hanno partecipato alla 3^ edizione di GOOD ITALY WORKSHOP, evento promosso da APT Servizi Regione Emilia Romagna in collaborazione con l’Assessorato Agricoltura Regione Emilia Romagna e Unioncamere Emilia Romagna.

Un appuntamento enogastronomico internazionale che intende abbinare il business con il piacere di immergersi in uno dei territori a più alta vocazione
gastronomica, appunto l’Emilia Romagna.

Nel menu della cena di gala nella splendida sala del Podestà di Palazzo Re Enzo nel cuore di Bologna, a due passi da Piazza Maggiore, erano presenti i tre salumi DOP Piacentini unitamente ad altre eccellenze enogastronomiche che contraddistinguono la nostra regione, la quale vanta ben 44 prodotti tutelati.

Ai Consorzi che hanno aderito all’invito della Regione è stato messo a disposizione lo spazio necessario per mostrare e raccontare i propri prodotti.

Così il Consorzio di Tutela salumi DOP Piacentini ha approntato, per mano di Lorella Ferrari, un ricco buffet di affettati dei tre salumi DOP, risultato particolarmente apprezzato da tutti i commensali.

Molti si sono intrattenuti con Carlotta Trevisan, interprete multilingua e collaboratrice del Consorzio Piacentino, per avere delucidazioni sui nostri salumi, sulle loro caratteristiche distintive, e tanti hanno richiesto le brochure del consorzio in lingua.

“Très très bon”, “very very good”, “excepcional”, “unvergleichlich”, e tante altre espressioni di apprezzamento si sentivano attorno alla postazione piacentina.

Era presente l’assessore all’Agricoltura Simona Caselli che si è intrattenuta a lungo con Roberto Belli per ringraziarlo per la costante presenza del Consorzio Salumi DOP Piacentini alle iniziative della regione e per congratularsi per l’alta qualità dei salumi presentati, dopo averli degustati con particolare attenzione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.