PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Pecorara Bossi e Tremonti intonano l’inno catalano FOTO foto

E' una tradizione che si ripete da anni ormai, l'Halloween Padano, va in scena in provincia di Piacenza, in due paesi neppure troppo distanti della Val Tidone

E’ una tradizione che si ripete da anni ormai, l’Halloween Padano, va in scena in provincia di Piacenza, in due paesi neppure troppo distanti della Val Tidone.

Da un lato la festa ufficiale della Lega Nord a Ziano, dove si ritrova lo stato maggiore provinciale, dall’altro a Pecorara una serata “informale” dedicata alla Zucca.

Il leader storico della Lega Nord Umberto Bossi, in rotta da tempo ormai con il gruppo dirigente attuale del Carroccio, accompagnato dell’ex ministro delle Finanze Giulio Tremonti, non ha mancato neppure quest’anno l’appuntamento a Pecorara con la Festa della Zucca nella sede dell’ex consorzio agrario. 

Una serata conviviale trascorsa insieme all’assessore alla Cultura di Piacenza Massimo Polledri, al sindaco del comune della Val Tidone Franco Albertini e agli affezionati sostenitori.

Una festa allietata dai prelibati piatti a base di zucca, polenta e cinghiale e la tipica “minestra dei morti” con i ceci e le costine di maiale. Nel corso della serata anche una lottera benefica a favore della scuola primaria di Pecorara che conta sette piccoli alunni. 

Bossi si è concesso per tante foto con i simpatizzanti e la serata è finita in osteria, dove è stato intonato anche l’inno catalano. 

La festa ufficiale organizzata dalla Lega Nord di Piacenza si è tenuta invece a Ziano. Tra gli ospiti Magdi Allam e Armando Siri, insieme al segretario nazionale Emilia Gianluca Vinci e il parlamentare Guido Guidesi. 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.