PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Anticipo al Garilli, per Piace e Alessandria vietato sbagliare (20.45, diretta Tv)

Partite entrambe con l’intenzione di essere protagonisti, biancorossi e grigi si trovano entrambi fuori dalla zona play-off

Più informazioni su

Appuntamento da non fallire quello di stasera in anticipo (diretta Sportitalia ore 20.45) per Piacenza ed Alessandria che si sfidano per il prologo della sedicesima giornata di Serie C.

Partite entrambe con l’intenzione di essere protagonisti, biancorossi e grigi si trovano entrambi fuori dalla zona play-off anche se con motivazioni, stati d’animo ed obiettivi profondamente diversi.

Dopo il traumatico fallimento della passata annata, con la clamorosa rimonta subita in classifica ad opera della Cremonese e la sconfitta in finale play-off con il Parma, l’Alessandria ha provato a ricostruire un ambiente profondamente provato al duo Sensibile-Stellini; progetto tecnico evidentemente fallimentare, con solo due vittorie in quindici giornate ed una posizione di classifica da rabbrividire con un quart’ultimo posto a ben sette lunghezze dal treno play-off.

Dopo l’inevitabile rivoluzione tecnica in settimana è arrivato sulla panchina piemontese il giovane tecnico Michele Marcolini, un passato da calciatore in A con le maglie di Atalanta, Bari e Chievo ed un presente ancora da costruire da allenatore con le esperienze a Lumezzane, Real Vicenza, Pavia e Sant’Arcangelo con miglior piazzamento un undicesimo posto nella scorsa annata in terra romagnola.

Nome quindi non di alto profilo in termini di curriculum e di esperienza, che la turbolenta piazza alessandrina non ha accolto con entusiasmo dopo i disastri recenti, ma che il neo direttore sportivo ad interim Massimo Cerri (ex vice di Pasquale Sensibile) ha scelto per cercare di ridare identità ad una squadra ricca di nomi importanti ma incapace di in questo scorcio di campionato di dare continuità di prestazioni e di risultati.

Marcolini, fedele al 3-5- 2, non dovrebbe apportare particolari novità nello scacchiere del suo predecessore Stellini visto anche i pochi allenamenti a disposizione: tornerà a disposizione il difensore Piccolo, mentre a centrocampo salteranno al sfida i registi Ranieri e Gazzi.

Ipotizzabile dunque davanti ad Agazzi il trio Casasola-Gozzi e Giosa, con Piccolo pronto a subentrare; a centrocampo Celjak e Sestu esterni con al centro
Nicco, Branca e Cazzola con Bellomo eventuale trequartista al posto di uno dei tre; in avanti (vero punto debole sino ad ora) Gonzalez dovrebbe essere affiancato da Marconi e Bunino.

Difficoltà anche per il Piacenza, che domenica scorsa con la sconfitta di Pistoia è uscito dalla zona play-off. Tuttavia per gli emiliani, dopo un inizio di stagione in salita alla ricerca di un assetto corretto, ora le criticità sono principalmente legate alla zona offensiva con Corazza da recuperare ed il trio Zecca – Romero – Nobile ancora con le polveri bagnate.

Dopo alcune settimane di emergenza tra infortuni e squalifiche, stasera Franzini avrà l’intero organico pressoché disponibile, con il solo Pederzoli (per altro ormai sfiduciato anche dalla società) ancora fermo per infortunio.

Solo due dubbi nel 4-3-3 di partenza, con Di Cecco che si ricandida ad un posto sull’out basso di destra e Corazza che potrebbe partire finalmente dall’inizio a far spalla con Romero in avanti (in alternativa ballottaggio Zecca – Nobile).

Le quote degli scommettitori vedono favorita la vittoria dei padroni di casa quotata a 2.60, meno probabile l’affermazione dei piemontesi (3.2) mentre il pareggio è valutato a 3.05.

Giancarlo Tagliaferri

Probabili formazioni

Piacenza (4-3-3): Fumagalli, Mora (Di Cecco), Silva, Pergreffi, Masciangelo, Segre, Della Latta, Morosini, Corazza (Zecca-Nobile), Romero, Scaccabarozzi.

Alessandria (3-5-2): Agazzi, Casasola, Gozzi (Piccolo), Giosa, Celjak, Cazzola, Branca (Bellomo), Sestu, Gonzalez, Marconi (Bunino).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.