PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Borgonovo: prima la lite, poi una coltellata. Arrestato 50enne

E' accaduto nella serata del 24 novembre in viale Risorgimento, dove è scattato l'intervento dei sanitari e dei carabinieri. L'uomo rimasto ferito alla gola fortunatamente non si trova in pericolo di vita

Prima la lite, poi sorprende l’avversario alle spalle con una coltellata che lo ferisce alla gola.

E’ accaduto nella serata del 24 novembre a Borgonovo (Piacenza), dove una lite è degenerata in un’aggressione che avrebbe potuto avere conseguenze fatali.

Un episodio cruento e preoccupante, come sottolineato dal maresciallo maggiore Cosimo Scialpi, comandante della stazione locale dei carabinieri, intervenuti sul posto insieme ai soccorritori.

Il ferito, un 38enne albanese, fortunatamente non si trova in percolo di vita; al momento è ancora ricoverato all’ospedale di Piacenza in attesa di prognosi, un 50enne italiano residente a Borgonovo, è stato rintracciato poco dopo dai militari.

Il responsabile della violenza, un 50enne italiano residente in paese, è stato quindi arrestato con l’accusa di tentato omicidio e porto abusivo di coltello.

L’allarme è scattato intorno alle 21.30, all’esterno di un bar tra piazza De Cristoforis e viale Risorgimento.

Secondo quanto ricostruito dai militari i due hanno iniziato a litigare, fin quando altri sono intervenuti per calmare gli animi. A quel punto la questione poteva apparire risolta, ma il 50enne avrebbe raggiunto la propria abitazione per prendere il coltello da cucina (FOTO).

Poi è nuovamente tornato al bar, dove ai tavolini esterni era seduto il 38enne; lo ha sorpreso alle spalle e colpito sotto al mento con un fendente.

Una scena avvenuta anche in presenza di altri avventori, poi ascoltati dai carabinieri.

L’aggressore è poi fuggito, ma le forze dell’ordine lo hanno individuato poco dopo nella sua abitazione e tratto in arresto.

Il magistrato di turno, Emilio Pisante, ha disposto la detenzione in carcere in attesa dell’udienza di convalida.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.