PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Caduti 40 mm di pioggia, ma per i campi sono solo “due gocce” foto

"Meno male che sta piovendo - afferma Coldiretti - soprattutto per le colture di questa stagione e in particolare per i cereali, appena seminati. Ma è stata una specie di rinfrescata rispetto al fabbisogno idrico della terra"

Più informazioni su

Cosa sono i 30-40 millimetri di pioggia caduti in provincia di Piacenza nell’arco di due giorni, in confronto ai mesi di siccità che ci portiamo alle spalle?

“Una rinfrescata per i campi”. La definizione è di Marco Crotti, il presidente di Coldiretti Piacenza, con il quale abbiamo commentato l’arrivo della tanto agognata pioggia (e di una spolverata di neve sulle cime).

Le previsioni del tempo dicono che anche domani, martedì, dovremmo avere precipitazioni, ma l’acqua caduta non può certo risolvere una situazione che si trascina da quasi un anno.

“Meno male che sta piovendo – afferma Crotti – soprattutto per le colture di questa stagione e in particolare per i cereali, appena seminati. Ma è stata una specie di rinfrescata rispetto al fabbisogno idrico della terra”.

“Da circa un mese è iniziata la semina dei cereali, del grado tenero e duro e delle altre tipologie per animali, in condizioni assolutamente critiche. A causa della carenza di acqua e anche del caldo fuori stagione.

Non conosciamo ancora le conseguenze sulla resa delle coltivazioni, certo la pioggia è fondamentale, ma quelle cadute sono le proverbiali ‘due gocce'”.

“Abbiamo la necessità di riempire gli invasi e per questo serve una pioggia continuativa, senza fenomeni violenti”. 

E allora si ripropone il problema strutturale di avere a disposizione una maggiore riserva idrica: “Se le dighe non si riempiono e i canali sono vuoti, dobbiamo trovare nuove soluzioni per conservare più acqua possibile. Non solo per l’agricoltura, ma anche per l’uso potabile. 

Come dimostra la recente ordinanza del Comune di Piacenza per limitare il consumo, è necessario intervenire anche su questo fronte”. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.