PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Calcolo Tari, a Fiorenzuola non si applica la quota variabile”

La precisazione dell’Assessore al bilancio, sviluppo economico e personale di Fiorenzuola, Marcello Minari, dopo gli errori di calcolo verificatisi in tanti comuni

Più informazioni su

“Nel nostro Comune viene applicato ancora il metodo della Tarsu, non si applica quindi la quota variabile, nè sull’immobile nè sulle pertinenze”.

E’ la precisazione dell’Assessore al bilancio, sviluppo economico e personale di Fiorenzuola, Marcello Minari, in merito alla questione Tari dopo gli errori di calcolo verificatisi in tanti comuni.

“Vorrei rassicurare i cittadini – spiega Minari – su quella che è la situazione del nostro Comune in merito alla Tassa rifiuti. Prima di tutto  occorre fare chiarezza sul tipo di tariffa che applichiamo: nel nostro Comune viene applicato ancora il metodo della Tarsu, per cui la tassa è calcolata solo sui metri quadrati imponibili, senza considerare il numero degli inquilini dell’unità abitativa, fatto salvo il caso dell’abitante singolo. Non si applica quindi la quota variabile, nè sull’immobile nè sulle pertinenze”. 

“Gli errori che si sono verificati in alcuni Comuni – prosegue – sono dovuti ad un’errata applicazione della quota variabile riferita al numero degli abitanti del nucleo famigliare, per cui nel nostro caso questo errore non è possibile. I contribuenti devono, come buona pratica, controllare sempre quando arriva la cartella della tassa rifiuti che i metri quadrati corrispondano a quelli effettivi dell’abitazione o dell’attività. L’ufficio tributi del Comune è poi a disposizione  per ogni chiarimento o per verificare qualsiasi dato che non sia ritenuto corretto”.

“Per quanto riguarda alcuni commenti sui social che mi sono stati riportati nei quali si esorta il Comune al passaggio alla tariffa normalizzata, ovvero quella a due componenti, rispondo che con quel passaggio la tassa rifiuti per le utenze residenziali aumenterebbe notevolmente, invece di diminuire come si ipotizza. Quindi – conclude – fino a quando sarà possibile, cercheremo di mantenere questo sistema di tassazione”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.