PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cappucciati (Lega Nord): “Parcheggi più sicuri e agevolati per dipendenti dell’ospedale”

Lo afferma Lorella Cappucciati, consigliere Lega Nord del Comune di Piacenza, che con una nota solleva il problema del parcheggio a pagamento per i dipendenti dell'ospedale cittadino

Più informazioni su

Cappucciati (Lega Nord): “Garantire sicurezza e diritti ai dipendenti dell’ospedale Guglielmo da Saliceto” – La nota stampa

“Il problema sicurezza nella zona dell’Ospedale Guglielmo da Saliceto è, in particolare nelle ore notturne, una problematica più volte segnalata all’azienda Ausl di Piacenza, soprattutto per le donne che si recano al lavoro durante il turno del pomeriggio o in reperibilità. Anche se sono state dedicate delle zone di parcheggio per chi svolge il turno di notte, ancora sono carenti quelle per chi svolge il turno del pomeriggio fino alle ore 21 o 22; il disagio aumenta di inverno quando le ore di luce finiscono prima”. 

Lo afferma Lorella Cappucciati, consigliere Lega Nord del Comune di Piacenza, che con una nota solleva il problema del parcheggio a pagamento per i dipendenti dell’ospedale cittadino.

“Al Centro salute donna esiste un piazzale dove i dipendenti avevano, fino ad agosto 2016, la possibilità di parcheggiare – spiega – in modo libero e gratuito; questo fino a quando l’azienda ha deciso di cedere l’area del parcheggio tramite appalto alla ditta Futura, rendendoli a pagamento. Anche Futura, come in precedenza APCOA, in alcune zone intorno all’ospedale, non tutte, la ditta aveva dedicato ai dipendenti un prezzo di favore pari a un euro al giorno, ma i posti dedicati a questa offerta erano comunque pochi e non sufficienti.

Ora, dal 1 novembre 2017, Futura ha deciso di eliminare questa iniziativa dedicata ai dipendenti e chiudere il parcheggio alle 20,30 con una sbarra sorvegliata dalla vigilanza. Decisione che, in particolare modo, impedisce il parcheggio a chi si reca al lavoro nel turno del pomeriggio poiché a fine turno si ritroverebbe la sbarra chiusa e la macchina intrappolata nel parcheggio fino all’apertura del giorno successivo.

Tutto ciò accade perché non vogliono che i reperibili ed i turnisti parcheggino lì gratuitamente dopo la loro chiusura. Una giustificazione puramente economica che lascia le donne e la sicurezza delle stesse in secondo piano; un monopolio sui parcheggi limitrofi all’ospedale che permette a Futura di aumentare anche le tariffe per la sosta: da 50 a 80 centesimi per la prima ora, un euro le ore successive. Un monopolio che penalizza non solo i dipendenti ma anche tutti i cittadini.

La proposta è, oltre quella di ripristinare l’euro per l’intera giornata per i dipendenti, di spostare la chiusura alle 22,30 per garantire a chi ha il turno di notte o di pomeriggio un parcheggio in sicurezza vicino l’ospedale e gratuito, con l’obbligo di lasciarlo entro le ore 8 del giorno seguente, in caso contrario pagare la quota concordata.”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.