PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Coppa Italia C, alle 18,30 in campo Albino Leffe e Pro Piacenza

La gara sarà diretta dal signor Davide Miele della sezione di Torino: si gioca allo stadio Atleti Azzurri d’Italia per i sedicesimi della Coppa Italia Serie C 2017-2018

Più informazioni su

Coppa Italia di Serie C, alle 18,30 in campo Albino Leffe e Pro Piacenza

Si gioca in gara secca, con supplementari e rigori in caso di parità: chi passerà il turno affronterà negli ottavi di finale la vincente tra Piacenza e Alessandria, partita in programma il 28 novembre al Garilli.

La gara sarà diretta dal signor Davide Miele della sezione di Torino: si gioca allo stadio Atleti Azzurri d’Italia per i sedicesimi della Coppa Italia Serie C 2017-2018.

Fino a questo momento questo turno del torneo ha vissuto una sola partita; le altre si giocheranno la prossima settimana, con l’eccezione di due sfide che completeranno il quadro negli ultimi giorni di novembre. 

Questi i giocatori convocati da Mister Pea per la partita di Coppa.

PORTIERI
Bertozzi, Gori

DIFENSORI
Anelli, Beduschi, Belfasti, Belotti, Calandra, Gerevini, Messina, Ricci

CENTROCAMPISTI
Cavagna, Cesari, La Vigna, Soresina

ATTACCANTI
Bazzoffia, Manini, Mastroianni, Monni, Perrotti, Starita

TOP E FLOP DOPO IL TURNO DI CAMPIONATO – Trova la sperata continuità di risultati il Pro Piacenza nella temibile trasferta di Arezzo contro una squadra che ha confermato le difficoltà interne (solo una vittoria in sette partite) ma che ha nel suo organico pericolose frecce offensive che fanno della squadra di Pavanel una mina vagante nel girone A.

Una partita chiaramente dai due volti, con un primo tempo di evidente marca amaranto ed una ripresa nella quale i rossoneri hanno ritrovato campo e gioco portandosi a casa un prezioso punto per la classifica.

I TOP – Le sostituzioni di Pea nel secondo tempo hanno sicuramente contribuito al cambio di passo; gli innesti sulle fasce di Bazzoffia e Belfasti per i più difensivi Calandra e Ricci hanno dato maggiore spinta alla fase propulsiva confezionando la bella rete del pareggio del terzino sinistro ex-Carrarese.

Il modulo impiegato, un 3-4-1-2 con Barba dietro all’attacco leggero Musetti-Alessandro, esalta sicuramente le caratteristiche di inserimento del centrocampista di proprietà del Pescara ma di contro può togliere un uomo a centrocampo, come avvenuto nel primo tempo dove l’Arezzo era in evidente superiorità numerica in mediana.

La prestazione di Gori ancora una volta ha convinto: il giovane portiere si è reso protagonista di uno splendido intervento su un tap-in ravvicinato di Moscardelli, permettendo alla sua squadra di andare a riposo con solo una lunghezza di scarto.

I FLOP – La prima frazione di gioco ha proposto un Pro Piacenza timido ed incapace di ripartire, forse la scelta di schierare un centrocampo con due difensori come Calandra e Ricci ha abbassato troppo il baricentro dell’azione.

L’attacco con Musetti, Barba ed Alessandro pare troppo leggero, soprattutto su campi pesanti e contro difese fisicamente ben messe come lo era quella aretina.

Nonostante i quattro punti in due partite la classifica rimane pessima con un terz’ultimo posto in solitaria; i risultati positivi portati a casa dalla dirette concorrenti non hanno permesso l’auspicato salto in graduatoria in considerazione anche del prossimo impegno nel posticipo contro una squadra forte ed attrezzata come il Pisa.

Giancarlo Tagliaferri

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.