PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Fiorenzuola acciuffa all’ultimo la Vigor, pari nel derby (1-1) foto

La formazione di Dionisi agguanta il pareggio al 93' con Cestaro: una beffa per la Vigor, che si era portata in vantaggio dopo soli 4' dal fischio iniziale con una grande conclusione di Rossi

Più informazioni su

Un colpaccio voluto, messo in pratica, sognato e svanito parzialmente sul più bello.

E’ un sorriso tirato quello della Vigor Carpaneto 1922, fermata in extremis sul pareggio (1-1) nel derby casalingo contro la capolista Fiorenzuola.

La squadra di Rossini, infatti, aveva incanalato al meglio la sfida infrasettimanale tutta piacentina, passando in vantaggio al 4’ con Rossi e difendendo a denti stretti il “tesoretto”. Al terzo dei cinque minuti di recupero, però, una mischia in area è stata fatale permettendo alla formazione di Dionisi di pareggiare con Cestaro.

Morale: per il Fiorenzuola è arrivato un punto in extremis, evitando così la prima sconfitta esterna stagionale. I rossoneri salgono a quota 27 punti, agganciati in vetta da Rimini e Villabiagio, mentre la Vigor approda a quota dodici.  

Già, il Carpaneto: evidente la delusione a caldo per il bottino pieno svanito sul più bello nel derby e contro la prima della classe. Più a menta lucida rimarranno una buona prestazione, un punto e il terzo risultato utile consecutivo, con 5 punti nelle ultime tre partite.

Oltre al gol preso in extremis, anche un po’ di sfortuna per i biancazzurri, che hanno perso per infortunio l’attaccante Franchi, mentre domenica ci sarà da affrontare l’importante trasferta di Sasso Marconi.

LA PARTITA –  Il match si gioca davanti a un “San Lazzaro” gremito (650 persone, dei quali un centinaio di atleti del settore giovanile), con i Pulcini della Vigor a tenere a “battesimo”  i protagonisti del derby indossando le divise delle due squadre.

Nel Carpaneto, assenze pesanti in avanti (out Rantier e Sylla), mentre debutta dal primo minuto Abelli, playmaker nel 4-1-4-1 con Tinterri e Minasola esterni a supporto di Franchi. Per il Fiorenzuola (con Benedetti in panchina dopo i problemi fisici alla vigilia), classico 4-3-3 con il tridente Bosio-Bigotto-Marra.

Al 3’Collodel non sfrutta un errato disimpegno difensivo della retroguardia locale, con la palla che si avvicina minacciosamente alla linea di porta. Sul repentino rovesciamento di fronte, la Vigor passa in vantaggio con un’azione sulla destra: assist di Minasola e dopo un rimpallo spettacolare girata del giovane Rossi (1999) per l’1-0 della Vigor.

Al 19’ brividi per un retropassaggio dello stesso Minasola mentre dieci minuti dopo il Fiorenzuola ci prova con l’incornata di Bosio su cross di Bigotto: palla alta. Rossi si conferma un pericolo per la retroguardia ospite (tiro parato da Vagge alla mezz’ora).

Il match è vibrante: al 35’ Marra ha una buona occasione con un diagonale a lato, poi al 43’ il numero undici viene steso fallosamente da Fogliazza (ammonito): calcio di punizione dello specialista Mazzotti, ma palla sopra la traversa.

Dopo l’intervallo, Dionisi inserisce Cosi per Sarzi Maddidini, ma è Rossi ad avere la palla per il 2-0 al 51’ dopo un contropiede, anche se Vagge blocca la conclusione. Al 65’ la Vigor perde per infortunio Franchi, sostituito da Lucci.

Si arriva ai dieci minuti finali, dove il Carpaneto ha due occasioni in contropiede, non finalizzate da Lucci (girata parata all’80’) e da Minasola (due minuti più tardi).

Cinque i minuti di recupero, dove al 93’ il Fiorenzuola pareggia: corner (l’ennesimo) dalla sinistra di Cosi e conclusione vincente ravvicinata di Cestaro. Finisce 1-1.

Stefano Rossini (tecnico Vigor Carpaneto 1922): “Subire il pareggio al 93’ dà molto fastidio ma bisogna saperlo accettare. E’ chiaro che abbiamo dormito noi e certe ingenuità non vanno commesse. Sono contento della prestazione nella fase di non possesso, mentre quando abbiamo la palla dobbiamo crescere, togliendoci di dosso paure e insicurezze, ma ci vuole tempo. La striscia di risultati positivi non mi interessa, non siamo “lunghi” a livello di rosa e domenica abbiamo un appuntamento ancora più importante, perché il Fiorenzuola era la capolista, mentre il Sasso Marconi è – almeno per ora – una diretta concorrente”.

Alessio Dionisi (tecnico Fiorenzuola): “Peccato per il gol subìto dopo qualche minuto, dopo abbiamo fatto la partita, mentre la Vigor ha sfruttato il vantaggio immediato per chiudersi. Nel primo tempo abbiamo creato tanto anche se non siamo riusciti a finalizzare, mentre mi aspettavo di più nella ripresa; in ogni modo, siamo stati bravi a crederci fino alla fine”.

VIGOR CARPANETO 1922-FIORENZUOLA 1-1

VIGOR CARPANETO 1922: Mercuri, Zito, Barba, Abelli, Fogliazza, Zuccolini, Minasola, Rossi (56’ Terranova), Franchi (66’ Lucci), Mauri, Tinterri (A disposizione: Errera, Alessandrini, Murro, Riceputi, Mastrototaro, Colla, Carisetti). All.: Rossini

FIORENZUOLA: Vagge, Nava (84’ Contini), Guglieri, Mazzotti, Cestaro, Varoli, Sarzi Maddidini (46’ Cosi), Collodel (78’ Bramante), Bosio (78’ Bouhali), Bigotto, Marra (63’ Bollini). (A disposizione: D’Apolito, Benedetti, Cremonesi,  Lo Bello). All.: Dionisi

ARBITRO: Campagnolo di Bassano del Grappa (assistenti Ceolin di Treviso e Tinello di Rovigo)
RETI: 4’ Rossi (V), 93’ Cestaro (F)

NOTE: Spettatori 650, ammoniti Collodel, Cestaro, Guglieri, (F), Fogliazza, Zito, Tinterri, Lucci, Barba (V). Recupero 1’ e 5’, corner 0-8.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.