PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il sindaco ospite della mensa Caritas “Vicinanza e gratitudine” foto

Non solo una visita istituzionale nella sede di via San Vincenzo, ma anche l'occasione per pranzare insieme agli ospiti e al direttore Giuseppe Chiodaroli e di incontrare i volontari.

Più informazioni su

“Vicinanza e gratitudine a una realtà che offre servizi essenziali per la nostra città”. Sono le parole del sindaco di Piacenza Patrizia Barbieri ospite alla mensa della Caritas insieme all’assessore ai Servizi Sociali Federica Sgorbati.

Non solo una visita istituzionale nella sede di via San Vincenzo, ma anche l’occasione per pranzare insieme agli ospiti e al direttore Giuseppe Chiodaroli e di incontrare i volontari.

L’incontro è stata l’occasione per conoscere più da vicino la struttura, l’impegno dei volontari e l’opera di solidarietà che quotidianamente viene garantita a favore delle persone in condizione di disagio economico e sociale. 

“Con la nostra visita vogliamo confermare la vicinanza e la nostra gratitudine alla Caritas – ha affermato il primo cittadino – che occupa un posto importante per il servizio che viene svolto da volontari meravigliosi. Abbiamo voluto come Comune di Piacenza confermare il nostro aiuto alla Caritas, per noi è importante dare risposte fondamentali dal punto di vista sociale. 

I direttore Giuseppe Chiodaroli ha ricordato i numeri della mensa della fraternità: “Dall’inizio della crisi i servizi di Caritas sono triplicati, solo in mensa oggi abbiamo 65-70 pasti a mezzogiorno e 50 alla sera tutti i giorni delll’anno.

Penso che sia una risposta importante perchè oltre al pasto, il valore aggiunto della mensa è che abbiamo più di 200 volontari e il contatto tra volontari e ospiti dà quella sostanza che oltre al cibo riscalda anche il cuore e permette di rimotivare le persone nel tentativo di uscire da una situazione di povertà. 

Il contributo del Comune è importante sia sulla mensa che sul dormitorio, perchè a noi fa bene dal punto di vista delle entrate, e dall’altra avere a fianco un’istituzione è un motivo di soddisfazione e la nostra esperienza la mettiamo a disposizione anche delle istituzioni.

Ricordo che il sindaco Tansini a suo tempo volle con forza una mensa a beneficio delle persone che purtroppo non vedono ancora la luce in fondo tunnel”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.