PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

In casa Wixo Lpr Trento chiude in tre set (0-3)

Tre set sono stati sufficienti agli avversari dei biancorossi per chiudere il match valido per la nona giornata di andata della Regular Season SuperLega UnipolSai.

Più informazioni su

Wixo Lpr Piacenza-Diatec Trentino 0-3 (10-25;21-25;20-25)

Wixo LPR Piacenza: Baranowicz 3, Clevenot 7, Alletti 2, Fei 12, Parodi 6, Yosifov 9, Giuliani (L), Cottarelli 0, Kody 0, Manià (L), Hershko 3. N.E. Di Martino, Marshall. All. Giuliani. Diatec Trentino: Giannelli 5, Lanza 12, Carbonera 6, Vettori 8, Hoag 15, Zingel 4, Chiappa (L), De Pandis (L). N.E. Cavuto, Kovacevic, Teppan, Kozamernik, Partenio. All. Lorenzetti. ARBITRI: Florian, Cappello. NOTE – durata set: 18′, 25′, 28′; tot: 71′. Spettatori 3.054. MVP: Giannelli.
 
Pubblico delle grandi occasioni al PalaBanca per la nona giornata di andata: 3054 tifosi che, dopo la spettacolare coreografia dei Lupi Biancorossi, devono però assistere alla ingloriosa debacle dei padroni di casa. Gara incolore per Fei e compagni che si vedono costretti a lasciare il primo set agli uomini di coach Giuliani su un doloroso e sofferto 10-25.

Qualcosa, in casa Wixo LPR, migliora nel secondo parziale: con un avvio più equilibrato, Fei e Yosifov cercano di contenere i danni, ma il pareggio non arriva mai. Il +4, acquisito dai gialloblù a metà frazione, prosegue fino alla fine, sul 21-25. Gli uomini di coach Giuliani si rimboccano le maniche nel terzo ed ultimo set: con un lavoro di squadra, Fei (ace 7-6) e compagni riescono a sorpassare gli ospiti fino al 12-14 di Clévenot, Trento chiede saggiamente time out, e al rientro Hoag (acedel 16-20) conquista la scena e anche la chiusura sul 20-25.
 
Partita decisa principalmente dalla battuta della Diatec: nonostante a fine gara Piacenza risulti avere un ace in più rispetto agli ospiti (6, 3 di Yosifov, 2 di Fei ed uno di Baranowicz) gli uomini di coach Lorenzetti hanno messo in campo una battuta più pungente, ficcante e precisa. Sono solo 6 gli errori dai 9 metri dei trentini contro i 14 di Fei e compagni. Altro fondamentale a favore di Trento, il muro: 9 quelli vincenti (4 di Giannelli, MVP a fine gara, e 3 di Carbonera) contro i 4 della Wixo LPR. Trascinatori, della Diatec Trentino, Hoag (15 punti, di cui 3 ace ed il 71% in attacco) e Lanza (12 punti, di cui 1 muro), supportati nei momenti decisivi anche da Vettori (8 punti, di cui 1 ace) e Carbonera (6 punti, di cui 1 ace, 3 muri ed il 67% in attacco). Per Piacenza chiusura a doppia cifra solo per capitan Fei (12 punti, di cui 2 ace e 1 muro). Vicino alla chiusura anche Yosifov, con 9 punti (di cui 3 ace e 1 muro).
 
MVP: Simone Giannelli (Diatec Trentino)
Spettatori: 3.054
 
Alberto Giuliani (allenatore Wixo LPR Piacenza): “Trento è una squadra di grandi campioni, la nostra purtroppo non si può ritenere all’altezza. Nel primo parziale la Diatec ha giocato con una battuta importante e da lì si è sviluppata tutta la gara. Noi eravamo poco lucidi. Faremo fatica ad entrare nei Play Off. Dobbiamo continuare a lavorare sodo in palestra. Nel primo set le battute di Hoag e Vettori sono state impressionanti, quando si serve a 120 km/h è difficile reggere il colpo. In questo girone di andata per un periodo abbiamo tenuto testa alle big, ora dobbiamo cercare di mantenere costante il livello di gioco”.
 
Angelo Lorenzetti (allenatore Diatec Trentino): “Questo risultato ci regala un lunedì diverso, per il resto non ci cambia nulla. Sicuramente una squadra blasonata come Trento, costretta alla bassa classifica, deve fare più fatica delle altre per risollevarsi. Le partite si fanno in due, in questo caso Piacenza ci ha agevolato fin dal primo parziale. Siamo felici. Questa sera abbiamo giocato con una buona battuta”.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.