PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La domenica del “Ringraziamento” di Coldiretti a Lugagnano FOTO foto

Un’occasione di confronto importante tra la Chiesa e le dinamiche della realtà del mondo agricolo. Il programma prevede il raduno dei mezzi agricoli e altri appuntamenti

Più informazioni su

Un omaggio ai prodotti della terra, ma anche un importante momento di aggregazione e riflessione, nel segno della tradizione e della valorizzazione della qualità delle eccellenze di Piacenza. 

Sono i temi portanti della Giornata provinciale del Ringraziamento voluta e animata dalla Coldiretti e giunta alla 67esima edizione.  L’evento si è svolto oggi, domenica 19 novembre, a Lugagnano, alla presenza di centinaia di agricoltori e dei rappresentanti delle istituzioni piacentine. 

La giornata si è aperta con il raduno dei mezzi agricoli in piazza Castellana e con il corteo delle autorità accompagnato dalla banda musicale “La Magiostrina” di Cortemaggiore. La solenne celebrazione nella chiesa parrocchiale di San Zenone è stata presieduta da don Stefano Segalini consigliere ecclesiastico di Coldiretti e dal parroco, Monsignor Gian Marco Guarnieri. 

“Tutti noi – ha affermato Don Segalini – dobbiamo avere coraggio, non perderci d’animo, soprattutto chi lavora a contatto con l’agricoltura. Il lavoro dell’agricoltore che deve preparare il terreno, seminarlo e aspettare il raccolto richiama il valore della Provvidenza”. 

Al termine, sul sagrato della chiesa, sono stati benedetti i mezzi agricoli, cui è seguito il saluto delle autorità in piazza IV Novembre con gli interventi moderati dal direttore di Coldiretti Piacenza Giovanni Luigi Cremonesi, che ha ringraziato l’intera comunità per la collaborazione organizzativa alla Giornata a cominciare dai bambini delle scuole, che hanno esposto i loro elaborati in piazza. 

A chiudere ufficialmente l’evento è stato l’aperitivo a chilometro zero. Per tutta la mattinata Piazza Casana ha ospitato i gazebo tematici e il mercato di Campagna Amica, una vetrina importante per i colori, i sapori e le suggestioni dei prodotti della filiera agricola.  

L’evento, con il patrocinio del Comune, ha avuto il sostegno di Crédit Agricole Cariparma e di Terrepadane. Il sindaco Jonathan Papamarenghi ha ringraziato la Coldiretti a cominciare dal segretario di zona Adriano Fortinelli

La Giornata del Ringraziamento è anche il momento di bilanci e progetti per il futuro. Il presidente di Coldiretti Piacenza Marco Crotti ha ricordato le gravi criticità legate alla siccità, ma ha anche rimarcato gli importanti risultati ottenuti con l’estensione delle etichette d’origine sugli alimenti, una battaglia che Coldiretti porta avanti da anni nell’ottica di tutelare il “Made in Italy”.

In particolare il 2017 verrà ricordato per l’etichetta su latte e formaggi già in vigore, ma anche su pasta e riso e sui derivati del pomodoro che va verso il traguardo. Crotti ha ringraziato i sindaci piacentini per il grande sostegno sul tema del Ceta, l’accordo di libero scambio tra Unione Europea e Canada cui Coldiretti si oppone. “Noi vogliamo un mercato attento alla salute dei consumatori e alla qualità” ha commentato Crotti che infine ha ricordato l’ancora irrisolto problema degli animali selvatici e dei danni che essi causano nel Piacentino. 

L’appuntamento con la Giornata Provinciale del Ringraziamento va a novembre 2018 e ad ospitare l’importante evento sarà Fiorenzuola

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.