PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Manutenzione autostrade, Cgil: “Ci aspettiamo stop dei licenziamenti”

La vertenza vede in gioco il futuro di 3.000 lavoratori in tutta Italia, con il paventato licenziamento a fine anno di decine di loro solo a Piacenza

Più informazioni su

Sembra volgere al sereno la vertenza degli appalti di manutenzione delle autostrade: una vertenza che vede in gioco il futuro di 3.000 lavoratori in tutta Italia, con il paventato licenziamento a fine anno di decine di loro solo a Piacenza, in particolare nel gruppo Pavimental.

“Nei giorni scorsi – si legge in una nota della Fillea Cgil di Piacenza – un incontro tra sindacati, aziende del comparto e rappresentanti dei ministero dei Trasporti, Lavoro e Sviluppo Economico sembra aver fatto volgere al “sereno” una vertenza complicata. Aspettiamo ancora la firma sul decreto che dovrebbe scongiurare i licenziamenti, ma stando all’ultimo incontro le cose dovrebbero andare per il meglio”.

Stiamo parlando dei lavoratori delle concessionarie per la manutenzione della rete autostradale che rischiano il licenziamento a seguito delle recenti modifiche introdotte nel codice degli appalti.

L’esito dell’incontro tra sindacati, aziende e Governo è stato al centro dell’assemblea dei lavoratori di Pavimental avvenuta ieri, martedì 7 novembre, a Roncaglia di Borghetto (Pontenure).

“L’assemblea è stata positiva: dopo mesi di tensioni e scioperi, il clima sembra essersi un po’ rasserenato – spiega il segretario generale della Fillea Cgil di Piacenza, Filippo Calandra – aspettiamo il 15 novembre, data in cui ci è stato garantito che verrà presentato un emendamento in Parlamento sul codice degli appalti che permetterebbe da un lato di mantenere i livelli occupazionali e scongiurare le procedure di mobilità anche nel Piacentino, e d’altro canto in questo modo il sistema-Italia non getterebbe a mare una specializzazione industriale e di progetto come quella dei lavoratori delle concessionarie”.

“In prospettiva, abbiamo evitato elusione contributiva e retributiva, l’aumento dell’ insicurezza tra gli utenti della rete autostradale e la perdita di competenze nel comparto della progettazione e manutenzione delle autostrade”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.