PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Piacenza, irrompe Corazza sulla scena biancorossa TOP e FLOP

Una partita letteralmente dai due volti quella tra Piacenza ed Alessandria, spaccata in due dall’ingresso di Simone Corazza che ha ribaltato l’esito di una serata che sembrava tra le più nere della stagione biancorossa

Più informazioni su

Una partita letteralmente dai due volti quella tra Piacenza ed Alessandria, spaccata in due dall’ingresso di Simone Corazza che ha ribaltato l’esito di una serata che sembrava tra le più nere della stagione biancorossa.

Verso il derby, via alla prevendita per Pro – Piace I PREZZI

Un primo tempo timido, giocato su ritmi lenti e pieno di errori, a cui ha fatto seguito da un’ultima mezz’ora dai toni opposti, nella quale il Piacenza ha saputo sovrastare fisicamente e tecnicamente una frastornata Alessandria, incapace di arginare l’improvvisa e ritrovata verve dei padroni di casa.

I TOP – Era l’uomo più atteso del mercato, aspettato per settimane e mesi da Franzini che ne ha centellinato l’utilizzo per evitare possibili ricadute dal brutto infortunio al ginocchio. Alla fine l’attaccante friulano ha ripagato tutti con una doppietta che ha riportata la luce in casa biancorossa.

Con lui in campo l’attacco è tornato imprevedibile ed ha visto innalzare la velocità di manovra; ne ha beneficiato anche Romero, finalmente non più unico terminale offensivo e, guarda caso, autore della rete da opportunista per il pareggio.

Importante anche l’ingresso di Diego Di Cecco sulla fascia destra che, dopo un mese di assenza, ha dato vivacità sulla fascia controbilanciando la solita spinta di Masciangelo a sinistra. Da menzionare la splendida serpentina di Morosini nell’azione del 2-2, un’azione personale che ha permesso di lasciare sul posto tre giocatori piemontesi e finalizzata dal tap-in vincente di Romero.

I FLOP – Primi 60 minuti totalmente da dimenticare, forse i peggiori della stagione. Una squadra lenta, impacciata e forse impaurita dalla sconfitta di Pistoia. Un centrocampo ed un attacco prevedibili nella manovra ed una difesa spesso in difficoltà sul pressing di Gonzalez.

Gli episodi sicuramente hanno ingigantito le difficoltà di costruzione, con l’autogol di Morosini e la papera di Fumagalli, ma certo le rare accelerazioni sulle fasce (soprattutto a sinistra) sono apparse estemporanee e figlie di iniziative personali.

Serata per una volta negativa per Ermanno Fumagalli, tante volte sugli altari per le sue parate miracolose e stavolta protagonista di un errore colossale su un innocuo tiro dalla distanza.

Distrazione e troppo sicurezza nei propri mezzi tra le cause della frittata che poteva affossare i propri compagni. Fortunatamente l’ingresso di Corazza ha fatto scordare l’erroraccio dell’estremo difensore.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.