PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rugby, Lyons rimaneggiati fanno visita alla Pro Recco

I leoni piacentini, che non vincono a Recco dalla stagione 2007/08 costretti a rivoluzionare la formazione a causa degli infortuni

Più informazioni su

Dopo aver chiuso il girone di andata in testa e a punteggio pieno, la Sitav Rugby Lyons Piacenza è già pronta per scendere in campo nella prima giornata del girone di ritorno.

Domenica i bianconeri saranno ospiti della Pro Recco prima della lunga pausa per lasciare spazio ai test match di novembre.

Una trasferta che si preannuncia molto difficile per i leoni piacentini costretti a rivoluzionare la formazione a causa degli infortuni. La Pro Recco invece, dopo le difficoltà iniziali, è apparsa in crescita e punta a scavalcare l’Accademia al terzo posto in classifica.

Per completare il quadro bisogna aggiungere che i Lyons non vincono a Recco dalla stagione 2007/08. Il match comincerà alle ore 14.30 e potrà essere seguito in streaming testuale su www.rugbylyons.it.

I Lyons non nascondono che l’obiettivo è tornare a vincere a Recco, come afferma il tecnico bianconero Paolo Orlandi: «Conosciamo bene il nostro avversario e sembra che quest’anno stia cercando di modificare il proprio gioco e proporre un rugby più moderno. La formazione ligure in casa si trasforma e noi lo sappiamo per esperienza diretta. Molte volte, pur avendo fatto ottime partite, siamo stati raggiunti e superati nel finale. Per questo dovremo scendere in campo concentrati e cercare di espugnare l’Androne.»

A spiegarci che tipo di partita dovremo aspettarci ci pensa invece Emanuele Solari, tecnico dei trequarti bianconeri: «Dobbiamo fare i conti con numerosi infortuni e quindi ci saranno diversi cambiamenti a partire da Guillomot che ancora non è al 100% e partirà dalla panchina. Per quanto riguarda la partita penso che la affronteremo come abbiamo fatto contro il Cus Genova cercando di non giocare nella nostra 22 e sfidare la loro difesa dove sarà più debole. Dovremo essere molto aggressivi nei punti di incontro e metterli sotto pressione.»

PROPAGANDA AL TORNEO DEL TARTUFO – Mercoledì 1 novembre il settore propaganda dei Lyons ha partecipato al torneo del Tartufo che si è svolto ad Asti, presentandosi con una squadra U8, una U10 e una U12.

Il torneo è stato ben organizzato e si è svolto in modo snello e puntuale; inoltre le squadre che hanno partecipato (Cus Milano, Parma, Cus Torino e ovviamente Asti per citarne alcune) erano tutte ad un buon livello.

Tutto ciò conferma l’impegno profuso dagli organizzatori per tenere alto il livello di questo appuntamento che ormai è fisso durante il periodo autunnale.

Sicuramente per i giovani bianconeri non è stata una giornata entusiasmante, ma è stata comunque ricca di spunti per il proseguo della stagione. La formazione dell’Under 8 forse è quella che in questo momento sta faticando di più, sia come risultati che come gioco: anche in questo torneo ha infilato una serie di risultati negativi che purtroppo l’hanno relegata all’ultimo posto.

Nonostante questo, i piccoli leoni si sono sempre battuti contro ogni avversario, dando evidenti segni di miglioramento soprattutto nella fase difensiva. C’è tempo per crescere e le prime avvisaglie di miglioramento ci sono.

Per quanto riguarda l’Under 10, come spesso accade in questa prima fase di stagione, è partita in sordina, perdendo le prime tre partite da squadre meglio
equipaggiate ed organizzate. Ad un certo punto però i leoncini si sono svegliati, pareggiando la quarta partita e vincendo le due successive.

Infine l’Under 12 è stata la squadra che si è meglio piazzata, con un meritatissimo ed onorevolissimo 8° posto. Sensibili i miglioramenti su tutti i fronti rispetto alle prime uscite sia nella fase difensiva, nell’occupazione del campo, sia per quanto riguarda le individualità.

Foto Angela Petrarelli

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.