PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sarturano, cadavere ritrovato in un fienile. Si cerca tra gli scomparsi

Scoperto da un agricoltore il corpo in putrefazione di un uomo tra i 50 e i 60 anni. Il decesso probabilmente risale ad alcuni mesi fa.I carabinieri della compagnia di Bobbio sono al lavoro per identificare la salma. Mercoledì l'autopsia

Ritrovato un cadavere in un fienile del comune di Agazzano (Piacenza), nella frazione di Sarturano, sullo strada che porta a Cantone.

Si tratterebbe di un uomo di circa 50-60 anni di età, anche se per avere maggiori certezze bisognerà attendere l’autopsia, fissata per mercoledì prossimo.

I carabinieri della compagnia di Bobbio sono al lavoro per raccogliere elementi utili al riconoscimento della salma, la cui identità al momento è ancora ignota.

La macabra scoperta è avvenuta nel pomeriggio del 17 novembre; un agricoltore della zona ha raggiunto la cascina, situata lungo strada Codogno, intorno alle 15, per fare dei lavori.

Pare che l’uomo non si recasse nel fienile da diversi mesi. Mentre spostava delle rotoballe di fieno si è accorto che nascosto dietro ad esse c’era un giaciglio con un  corpo in putrefazione

Sconvolto per il ritrovamento, ha subito contattato le forze dell’ordine.

Sul posto sono arrivati i carabinieri della stazione di Agazzano e della compagnia di Bobbio e a seguire il medico legale.

Data l‘irriconoscibilità del cadavere, i primi accertamenti sono stati particolarmente difficoltosi.

Il defunto indossava abbigliamento estivo (t-shirt e pantaloncini), elemento che avvalora l’ipotesi che il decesso risalga ad alcuni mesi fa.

Non aveva con sè documenti o altri oggetti che possano faciltarne il riconoscimento. Dalla prima ispezione però non sono emersi traumi tali da far pensare ad una morte violenta.

A far chiarezza sulle cause del decesso sarà l’esame autoptico, disposto dal sostituto procuratore Matteo Centini. 

Nel frattempo gli inquirenti sono al lavoro per dare un nome e un cognome al cadavere. L’attenzione è puntata soprattutto sulle persone scomparse nel territorio circostante.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.