PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Se vuoi il mio posto, prenditi il mio handicap” Il Comune contro i “furbi” del parcheggio

Sono i propositi manifestati dall'amministrazione comunale di Piacenza per bocca degli assessori ai Servizi Sociali e alla Mobilità, Federica Sgorbati e Paolo Mancioppi

Più informazioni su

Tutelare i diritti delle persone con ridotta capacità motoria e lotta contro i “furbi del parcheggio” che approfittano dei posti per i disabili.

Sono i propositi manifestati dall’amministrazione comunale di Piacenza per bocca degli assessori ai Servizi Sociali e alla Mobilità, Federica Sgorbati e Paolo Mancioppi.

A seguito di contatti e incontri con i rappresentanti di Aism e dell’associazione Para-Tetraplegici di Piacenza, l’amministrazione comunale intende agire su più fronti contro gli abusi e compiere un’opera di sensibilizzazione tra i cittadini.

Alla conferenza stampa in municipio ha partecipato anche la Polizia Municipale, con il vicecomandante vicario Massimiliano Campomagnani, che avrà un ruolo attivo nel presidio del territorio e per far rispettare le regole.

“Il nostro vuole essere un impegno forte – ha spiegato l’assessore Mancioppi – perchè vengano rispettati i posti auto a disposizione delle categorie disabili e perchè siano contrastate tutte le infrazioni”.

La lotta ai furbi del parcheggio passerà anche dall’adozione di una nuova segnaletica simile a quella già presente in altre città con lo slogan provocatorio “Se vuoi il mio posto, prenditi il mio handicap“. 

Mancioppi spiega che l’acquisto dei nuovi cartelli avverrà in occasione del prossimo bilancio, e quindi la posa è programmata per la primavera prossima. 

“Contatteremo inoltre – afferma l’assessore – i centri commerciali provvisti di aree di parcheggio più grandi, per stabilire accordi che facilitino la rimozione delle auto che occupano illecitamente i posti riservati ai disabili”.

Alla Polizia Municipale infine spetterà aumentare i controlli e le azioni di contrasto a chi si approfitta dei tagliandi concessi ai disabili o ne fa un utilizzo improprio.

Anche negli incontri di formazione che periodicamente i vigili compiono nelle scuole si punterà sull’educazione e sul senso civico, informando i bambini su una delle infrazioni più odiose che si possano compiere.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.