PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Serie C, il punto. Il Pisa torna a sperare, tracollo Alessandria

I neroazzurri sono ora a cinque lunghezze dai labronici che hanno tuttavia un match in più da disputare; alle loro spalle riprende la corsa il Siena che supera di misura l’Arezzo

Più informazioni su

Sedicesima giornata di Serie C che ha visto primeggiare il Pisa nel super-derby con il Livorno.

I neroazzurri sono ora a cinque lunghezze dai labronici che hanno tuttavia un match in più da disputare; alle loro spalle riprende la corsa il Siena che supera di misura l’Arezzo, penalizzato in settimana di due punti a causa dei ritardi nei pagamenti di giugno. Una situazione che tuttavia parrebbe risolta con il passaggio di società.

Si conferma in quarta piazza la Viterbese, alla seconda vittoria consecutiva della gestione di Sottili con la chiara affermazione sul Cuneo, mentre sorprende la sconfitta di misura dell’Olbia a Prato, raggiunto in classifica dalla Carrarese che ha travolto il Pontedera.

Torna in zona play-off il Piacenza, che ha superato di rimonta l’Alessandria ed ha agganciato a quota 21 Arzachena e Monza; prosegue la rimonta in classifica la Giana Erminio, che con tre vittorie nelle ultime quattro uscite si è ormai portata a ridosso delle prime dieci.

In zona retrocessione bel colpo esterno del Pro Piacenz: i rossoneri escono dalla zona calda inguaiando di nuovo il Gavorrano all’ultimo posto in classifica.

Il Prato si prende l’intera posta con l’Olbia e si avvicina a due squadre in grave crisi come Alessandria e Cuneo.

Sono 22 le reti segnate in giornata, con 14 marcature interne per le vittorie di Piacenza, Pisa, Prato, Viterbese, Carrarese e Siena, contro le sole 8 segnature in trasferta per le affermazioni di Giana Erminio e Pro Piacenza.

In classifica marcatori schizza in vetta Francesco Tavano della Carrarese con 10 centri, dietro di lui Salvatore Bruno della Giana raggiunge a 9 reti Daniele Ragaztu dell’Olbia; a 8 c’e’ Daniele Vantaggiato del Livorno, che sopravanza di un centro Franco Ferrari della Pistoiese.

In graduatoria si riaffacciano anche Danilo Alessandro del Pro Piacenza e Niccolò Romero del Piacenza con quatto reti ciascuno.

Turno ricco di derby e di spettatori: Pisa e Livono hanno portato sugli spalti dell’Arena Garibaldi 8307 persone (record stagionale), mentre Siena-Arezzo all’Artemio Franchi 3355 presenze.

Minor pubblico al Bruno Nespoli di Olbia per Arzachena-Pistoiese (178 presenze) e all’Ettore Mannucci di Pontedera per Prato-Olbia (200 spettatori). Gavorrano-Pro Piacenza è stata seguita da 248 presenze, mentre l’anticipo Piacenza-Alessandria ha richiamato 1927 tifosi al Garilli.

Nel diciassettesimo turno spicca la sfida tra vicini di casa come Giana Erminio (11) e Monza (8), mentre per la classifica promette spettacolo Olbia (5) – Lucchese (6).

Il Livorno (1) ospita l’insidiosa Arzachena (9) ed il Pisa (2) viaggia nella vicina Pontedera (14). Per le piacentine è il giorno della stracittadina con il Pro Piacenza (15) che ospita il Piacenza (10).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.