PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Serie D, carattere-Vigor: con Forlì finisce 2-2

Due volte sotto di una rete, il Carpaneto raddrizza la situazione con Mastrototaro e Franchi. Settimo risultato consecutivo utile consecutivo, debutto per Leonardo Dias Consulin.

Più informazioni su

Non si ferma la striscia positiva della Vigor Carpaneto 1922, che allunga a quota sette il numero di partite consecutive dove smuove la classifica nel campionato di serie D. Il mattoncino è arrivato grazie al pareggio (il quinto nel periodo) casalingo contro il Forlì (2-2), risultato che dà continuità alla vittoria esterna di sette giorni prima sul campo del Villabiagio.

Per i biancazzurri di Stefano Rossini, una prestazione importante sotto il profilo del gioco e del carattere: sul primo versante, primo tempo da applausi, sebbene terminato in parità (1-1), mentre sotto il secondo aspetto la Vigor ha saputo reagire due volte al gol di svantaggio, rispondendo prima con Mastrototaro (1-1 al 40’) e nella ripresa con il rigore di Franchi per il definitivo 2-2.

Nel match, esordio per il brasiliano Leonardo Dias Consulin, ultimo innesto in ordine di tempo nella squadra del presidente Giuseppe Rossetti. Domenica insidiosa trasferta toscana a domicilio della Sangiovannese.

LA PARTITA – Mister Rossini schiera i locali con il 4-3-3 con il tridente formato da Tinterri, Rantier e Terranova. Modulo analogo per il Forlì, che davanti ha il tridente Graziani-Ferri Marini-Boilini. L’avvio è positivo per la Vigor, che si rende subito pericoloso con Terranova: al 1’ conclusione respinta, poi all’8’ il suo tiro viene deviato in corner.

Due minuti dopo, serve un prodigioso intervento di Semprini per alzare sopra la traversa la spettacolare girata di Rantier (assist di Tinterri). Al suo primo vero affondo, invece, il Forlì passa in vantaggio: al 12’ contropiede innescato sulla destra da Croci, assist, spizzata di Graziani per Boilini sul secondo palo che in solitudine trafigge Errera.

Il Carpaneto prova a reagire dopo la beffa subita con Tinterri e Terranova, mentre verso la mezz’ora la punizione dal limite di Mastrototaro (atterramento di Rossi, ammonito Sabbioni) termina alta. Lo stesso numero sette biancorosso esce per infortunio al 35’, avvicendato da Gimelli mentre al 40’ la squadra di Rossini pareggia con una perfetta conclusione da fuori area di Mastrototaro su un’azione innescata dall’errato rinvio di Cavallari. Vibrante il finale di primo tempo: al 42’ Rossi e Rantier si vedono ribattute le rispettive conclusioni, mentre allo scadere Errera è bravissimo sul tiro a effetto dalla trequarti di Graziani.

La ripresa si apre con gli ingressi di Maioli e Battistini nelle fila ospiti, con quest’ultimo che al 60’ riporta il vantaggio i suoi sugli sviluppi di un calcio di punizione sulla sinistra, capitalizzando l’assist di Marini. Cinque minuti dopo, il giovane del Forlì (classe ’99) si fa cacciare per doppia ammonizione. Mister Rossini passa al 3-4-3 con Franchi al posto di Minasola, ma al 75’ la parità numerica viene ripristinata per l’espulsione (doppio giallo) ai danni di Rossi.

Nel finale, all’81’ arriva un calcio di rigore per il Carpaneto, tra le proteste ospiti per un fischio inatteso: dal dischetto è Franchi a realizzare il 2-2. Brividi nel finale, quando un liscio difensivo della Vigor manda al tiro Boilini, che si fa respingere la conclusione, poi è Graziani a calciare fuori. Nei tre minuti di recupero, occasione per Rantier ma conclusione debole centrale.

LE DICHIARAZIONI POST-GARA – Stefano Rossini (tecnico Vigor Carpaneto 1922): “Mi è piaciuta la reazione della squadra, nel primo tempo credo sia stata la nostra partita più bella fin qui, però con una prestazione del genere non puoi andare al riposo sull’1-1. Il nostro step di miglioramento è legato alla cattiveria nelle parti conclusive delle due fasi (possesso e non possesso). Punto positivo? Per come si erano messe le cose sì, ma non viceversa se analizziamo la prestazione”.

Eugenio Benuzzi (tecnico Forlì): “E’ un pareggio che lascia tantissimo amaro in bocca. Non si può concedere un rigore del genere, ma ne dobbiamo prendere atto. Alla fine, è arrivato il 2-2 e dobbiamo accettare il risultato del campo”.
 
VIGOR CARPANETO 1922-FORLI’ 2-2

VIGOR CARPANETO 1922: Errera, Minasola (69’ Franchi), Barba (80’ Dias Consulin), Mastrototaro, Fogliazza, Alessandrini, Terranova, Rossi, Rantier, Mauri, Tinterri. (A disposizione: Mercuri, Gabba, Murro, Riceputi, Raggi, Carisetti, Lucci). All.: Rossini

FORLI’: Semprini, Croci, Rrapaj (46’ Battistini), Marini, Dall’Ara (46’ Maioli), Cavallari, Sabbioni (35’ Gimelli), Galeotti, Graziani, Ferri Marini (68’ Romano), Boilini. (A disposizione: Bianchini, Sedioli, Falco, Marchetti, Gentili). All.: Benuzzi

ARBITRO: Croce di Novara (assistenti Barale e Pischetta di Torino)

RETI: 12’ Boilini (F), 40’ Mastrototaro (V), 60’ Battistini (F), 81’ rig. Franchi (V)

NOTE: Espulsi al 65’ per Battistini (V) e al 75’ per Rossi (V) entrambi per doppia ammonizione, ammoniti Minasola, Alessandrini, Dias Consulin (V), Sabbioni, Gimelli, Croci (F). Spettatori 320, Recupero 2’ e 3’, corner 6-3.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.