PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Trattenuti 19 euro sull’aumento”, oggi sciopero del settore gomma-plastica 

"Appare del tutto evidente che Confindustria e la Federazione Gomma Plastica abbiano scelto il terreno del conflitto e non quello del dialogo tra le parti, infatti in altri settori si sono individuate soluzioni condivise, nel rispetto del contratto e delle relazioni industriali"

Settore gomma-plastica, anche a Piacenza oggi sciopero di 8 ore e blocco degli straordinari e delle flessibilità.

La nota stampa di Cgil-Cisl-Uil – “No allo scippo degli aumenti concordati. Difendere il valore del CCNL”

La Federazione delle aziende delsettore gomma-plastica ha deciso di procedere unilateralmente a trattenere19,06 euro, dai 30 euro di aumento sui minimi previsti dal Contratto nazionale al livello F, a partire dal mese di gennaio 2018.

Tutto questo in funzione di una interpretazione unilaterale secondo la quale la Federazione e leaziende del settore ritengono conclusa la fase di verifica degli scostamentiinflattivi del 2016, rendendo impossibile individuare soluzioni condiviseper l’attuazione della norma contrattuale che non prevede automatismi. 

La Federazione Gomma Plastica si sta assumendo la responsabilità di una grave rottura del sistema di relazioni industriali, e ciò avrà ripercussioni a tutti i livelli; soprattutto in una fase economica in cui sono evidenti i segnali di ripresa e di buonandamento del settore gomma-plastica alle aziende non giova una situazionedi conflittualità quotidiana. 

Appare del tutto evidente che Confindustria e la Federazione Gomma Plastica abbiano scelto il terreno del conflitto e non quello del dialogo tra le parti, infatti in altri settori si sono individuate soluzioni condivise, nel rispetto del contratto e delle relazioni industriali; solo la Federazione Gomma Plastica continua a sottrarsi alla responsabilità del confronto, e non perde occasione per dispensare alleaziende associate consigli e circolari operative su come fare per toglieresoldi dalle retribuzioni dei lavoratori.

Questo atteggiamento è ancor più negativo se si considera che la categoria si appresta ad aprire nel 2018 la stagione dei rinnovi dei CCNL e certamente non giova avere contenziosiaperti sull’erogazione economica. La posizione della Federazione Gomma Plastica è tanto più incomprensibile, anche alla luce della trattativa che si sta svolgendo a livello confederale per la determinazione di unnuovo ruolo della contrattazione. 

A fronte di tale atteggiamentole segreterie nazionali hanno confermato il blocco delle flessibilità organizzativee del lavoro straordinario e hanno indetto un primo pacchetto di 8 oredi sciopero da attuarsi entro il mese di novembre. Nei territori della nostra regionele 8 ore di sciopero sono state programmate per martedì 28 novembre, ad eccezione del territorio modenese che ha scioperato venerdì 24 novembre. 

I lavoratori della provincia di Modena hanno aderito massicciamente allo sciopero e partecipato all’assembleae al corteo con presidio a Mirandola, quale centro del distretto biomedicale.In molte aziende lo sciopero ha determinato il fermo della produzione. 

In Emilia Romagna il settore vanta distretti e imprese nel Biomedicale, Automotiv, Imballi, Rivestimenti cavi,Farmaceutica, Navale, Agroalimentare, ecc. di rilievo nazionale e internazionale:Livanova (850 dip) e Fresenius (250 dip) a Modena; la Bormioli Plastica(250 dip) a Parma; la Vulcaflex (405 dip), la Nespak, la Sagom e la G ecol(300 dip) a Ravenna; il gruppo So.f.ter, gruppo Celanese a Forlì e Ferrara;IRCE (250 add. Ad Imola). Il settore gomma plastica in Emilia Romagna contapiù di 20.000 addetti, di cui 15.000 applicano il contratto dell’industria. 

Filctem Cgil- Femca Cisl – Uiltec Uil 
(Giovannini – Toschi – Balzani) 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.