PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A San Pedretto ultimo appuntamento per la rassegna “Antichi Organi”

Protagonista sarà Pietro Pasquini: nell'occasione sarà presentato il restauro dello strumento costruito da Adeodato - Bossi Urbani nel 1872

Più informazioni su

Dodicesimo e ultimo concerto della 30esima Rassegna “Antichi Organi”.“Antichi Organi: appuntamento giovedì 7 dicembre (ore 21) alla Chiesa di S. Pietro Apostolo a San Pedretto di Castelvetro (Piacenza).

Protagonista sarà Pietro Pasquini: nell’occasione sarà presentato il restauro dello strumento costruito da Adeodato – Bossi Urbani nel 1872.

Chi è Pietro Pasquini Pietro Pasquini, nato a Crema, si è diplomato in Organo e Composizione organistica presso il Conservatorio di Piacenza e in clavicembalo al Conservatorio di Ferrara.

Dal 1989 al 1993 ha studiato organo con J. C. Zehnder alla “Schola Cantorum” di Basilea. Ha frequentato corsi di perfezionamento in organo con Ton Koopman e Michael Radulescu. Ha vinto premi in vari concorsi nazionale ed internazionali: 2° premio ex- aequo (1° non assegnato) al concorso nazionale “Città di Milano” (1990), il 2° premio al concorso internazionale “Città di Milano” (1992), il 1° premio al concorso internazionale di Pasian di Prato (1995), il 3° premio (1° non assegnato) al “Concours Suisse de l’Orgue” (1996), il 1° premio al 5° concorso internazionale “Zelinda Tossani” di Bologna (1998).

Tiene concerti di organo e clavicembalo e collabora con vari gruppi strumentali e vocali. Ha suonato con l’Ensemble “Il Viaggio Musicale” (Premi ottenuti i ai
concorsi di Roma, Perugia, Rovereto), e con l’Ensemble “Quoniam” (cd dedicato a Claudio Meulo, attività concertistica in Italia e in Germania).

Ha registrato per le etichette Bongiovanni, Sarx Records, Tactus, Chandos, Dynamic. Ha inoltre effettuato alcune registrazioni per la Radio Svizzera. Si occupa frequentemente di organaria, con particolare riguardo al restauro di organi antichi e alla progettazione di nuovi strumenti.

Insegna organo e composizione organistica presso il Conservatorio “L. Marenzio” di Brescia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.