Al Santuario di Strà in mostra 50 presepi e il “capolavoro” animato

La particolarità che lo contraddistingue sono i 28 movimenti meccanici artigianali che animano i personaggi, realizzati con materiali di recupero dall’artigiano Saverio Zanetti.

Più informazioni su

Una vera opera d’arte, unica nel suo genere, costruita tutta con materiali di recupero, da non perdere durante le feste di Natale in Val Tidone (Piacenza).

Il “capolavoro” è il presepe meccanico elettronico esposto nella cripta del santuario di Strà (comune di Nibbiano), dove è stata allestita una mostra con oltre 50 presepi da tutta la provincia e oltre. 

Il presepe animato, meccanico-elettronico è un’ opera unica nel suo genere. Quest’anno il presepe è stato completamente rinnovato in vista del Natale 2017.

La particolarità che lo contraddistingue sono i 28 movimenti meccanici-artigianali che animano i personaggi, realizzati con materiali di recupero dall’artigiano Saverio Zanetti.

Il presepe occupa una superficie di circa 20 metri quadrati, in uno spazio all’interno del Santuario. E’ in stile tradizionale costruito interamente con materiali, lavorati artigianalmente.

E’ così che oggetti di uso quotidiano, parti di elettrodomestici, girarrosto, imbuti, fanali di bicicletta, parti di auto o moto, ingranaggi, viti e aste recuperate da biciclette, affettatrici, macchine da scrivere permettono ai personaggi quali: fabbro, falegname, pescatore, boscaiolo, vasaio, le galline sull’aia, ed a tanti altri di prendere vita…

L’ingegno e la passione uniti all’arte e alla devozione di fare il Presepe rendono quello del Santuario di Strà una riproduzione curata nei minimi dettagli particolarmente significativa.

L’allestimento in stile tradizionale è eseguito con estrema cura con materiali naturali, piante e fiori, accessori in miniatura, personaggi animati e particolari giochi di luce.

Il Presepe di Strà è visitabile dall’ 8 Dicembre dalle 14.30 alle 18.00 (prefestivi e festivi), tutti i giorni dal 24 Dicembre al 7 Gennaio dalle 14.30 alle 18.00 Per gruppi o comitive è possibile contattare i responsabili scrivendo a: santuariodistra@gmail.com o telefonando ai cell. 320/3759156 oppure 346/8794952. L’ingresso è libero ad offerta.

Oltre al presepe meccanico-elettronico verrà allestita una mostra con oltre 50 presepi nella cripta con le creazioni di artisti presepisti e dei bambini e ragazzi delle scuole della Val Tidone e non solo. Rimarrà visitabile fino al 7 Gennaio 2018.

Santuario della Beata Vergine “Madre delle Genti” – Il Santuario mariano di Strà, fonte di grazia e benedizioni per la Val Tidone, è dedicato alla Madonna “Madre del Genere Umano”; la posa della prima pietra avvenne nel 1958 ad opera di Mons. Umberto Malchiodi, la chiesa fu realizzata nel 1961 ed eretta Santuario nel 1964. La cripta- sacrario custodisce i nomi dei caduti civili della provincia. Il Santuario è aperto tutto l’anno dalle ore 8.00 alle 19.00

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.