PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alberi caduti e traffico in tilt. Rolleri: “Non usate l’auto” foto

L'appello del Presidente della Provincia. Alcune zone della provincia sono rimaste senza elettricità, mentre a Vernasca si è spezzato un cavo dell'alta tensione

AGGIORNAMENTO ORE 22 – Proseguono le attività all’interno di ANPAS Piacenza Coordinate dal Responsabile Regionale della Protezione Civile di Anpas Emilia Romagna Paolo Rebecchi.

Attivate le diverse postazioni, a vario titolo per la notte dell’11 saranno in servizio circa 50 operatori, divisi tra soccorritori, autisti, operatori di Centrale, logistici e referenti di attività.

All’interno del movimento ANPAS Piacenza particolare attenzione è rivolta ai territori monitorati dalla P.A. Val Nure, Carpaneto, Ferriere, Morfasso, Rivergaro, Travo, Gropparello e Val D’Arda

Si segnalano diverse aree con piante e rami che potrebbero ostruire le vie di accesso ad alcuni paesi della Provincia, pertanto è stato attivato anche un servizio di monitoraggio che riporterà direttamente alla Prefettura di Piacenza e al 118 di Piacenza. Le aree critiche sono diverse ed è importante una puntuale tracciabilità delle zone off limits.

Sono impiegati anche mezzi 4X4 che potrebbero essere impiegati per azioni di avvicinamento in caso di problematiche.

Rebecchi ha ribadito l’importanza della comunicazione nel segnalare tempestivamente agli organi preposti eventuali problemi che si rilevassero.

Al momento sono in corso sopralluoghi nelle zone più difficili da raggiungere che sono state segnalate dai nostri operatori.

AGGIORNAMENTO ORE 19 – “Non uscite di casa”. E’ l’appello rivolto ai cittadini. dal presidente della Provincia Francesco Rolleri, che segnala una situazione di forte criticità lungo diverse strade provinciali.

Neve e pioggia ‘gonfiano’ i fiumi. ‘Restate ai piani alti’

A preoccupare in particolare è il fenomeno del “gelicidio’, con il rischio di caduta di alberi e piante: “L’appello – spiega Rolleri – è quello di rimanere a casa ed evitare gli spostamenti in auto, limitandoli a soli casi di estrema necessità”.

Secondo quando riferisce Rolleri, diverse strade provinciali sono al momento chiuse al traffico e difficilmente torneranno percorribili a breve.

Le zone più critiche al momento sono quelle di alta e media Valnure (chiusa la strada del Bagnolo) e alta Valtidone. 

Da oggi pomeriggio alle 16 in Prefettura è stato aperto un tavolo di coordinamento tra forze dell’ordine, enti e associazioni che si occupano di soccorso e protezione civile, con il compito di tenere monitorata la situazione. 

Di seguito l’elenco (aggiornato alle ore 19), comunicato dal servizio viabilità della Provincia di Piacenza, delle strade provinciali non percorribili a causa della presenza di piante e rami sulla carreggiata:

– Strada di Tassara (Comune di Nibbiano)

– Strada di Rizzolo – Pontedellolio

– Chiusa la provinciale della Valnure tra Pontedellolio e Bettola

– Sp n. 71 di Collerino (Comune Morfasso)

– Sp n. 55 del Bagnolo (Comuni Vigolzone e Rivergaro)

– Sp n. 21 di Valdarda (Comuni Vernasca – Morfasso)

– Sp n.75 di Padri (Comune di Bettola)

– Sp n.14 di Valchero – Tratto Carignone – Passo Guselli (Comune Morfasso)

– Sp n. 67 di Massara (Comune di Bettola)

– Sp n. 8 di Bedonia (Comune di Farini)

– Sp n. 61 di Monecari (Comune di Farini)

– Sp n. 15 di Prato Barbieri (Comuni di Bettola e Morfasso)

– Sp n. 68 di Bobbiano – da Chiosi al Passo Caldarola (Comune di Travo)

– Sp n. 56 di Borla (Comune di Vernasca)

– Sp n. 65 di Caldarola (Comuni di Bobbio, Piozzano e Pianello)

– Sp n. 45 bis di Stadera (Comuni di Caminata e Nibbiano)

– Sp n. 34 di Pecorara – da Pecorara a Sp 461R de I Penice (Comune di Pecorara)

– Sp n. 70 di Costalta (Comune di Pecorara)

– Sp n. 39 del Cerro (Comuni di Bettola e Coli)

NEVE A MORFASSO

TECNICI E-DISTRIBUZIONE A LAVORO PER RIPRISTINARE IL SERVIZIO ELETTRICO – Sono a lavoro da questa mattina oltre 120 tecnici e gli operai di e-distribuzione, la società del gruppo Enel che gestisce le reti elettriche di media e bassa tensione, coadiuvati dalle imprese appaltatrici, per fronteggiare le conseguenze dell’ondata di maltempo, che ha colpito principalmente le province di Piacenza, Reggio Emilia, Parma provocando disservizi e disagi per la clientela.
 
Le squadre dell’azienda energetica stanno intervenendo, in molti casi in condizioni impervie e di difficile viabilità, per riparare i danni alla rete elettrica causati principalmente dalla neve ghiacciata che ha provocato la caduta di alberi ad alto fusto situati al di fuori della fascia di rispetto delle distanze dalla linea elettrica. Nel dettaglio, nel piacentino le squadre di e-distribuzione stanno effettuando interventi nei comuni di Ferriere, Farini, Bettola, Vernasca, Lugagnano Val d’Arda, Bobbio, Gropparello e prevedono, laddove possibile, di installare gruppi elettrogeni (dispiegati in campo circa 100).

Per le Province di Parma e Piacenza – fa sapere una nota della società – persistono grosse difficoltà di viabilità. Di conseguenza la rialimentazione delle utenze è condizionata dai tempi di ripristino della stessa (le difficoltà sono puntualmente segnalate alle Prefetture interessate per coordinare gli interventi).

Persistono inoltre difficoltà legate al forte vento che raggiunge i 100 km/h rendendo impossibile in alcuni casi gli interventi delle squadre. Le attività proseguiranno comunque senza interruzione fino al ripristino del servizio.

Al momento la situazione della viabilità impedisce la rapida ripresa del servizio in alcuni tratti di rete.

E-distribuzione ricorda che per la segnalazione del guasti è necessario contattare il numero verde 803.500.

AGGIORNAMENTO ORE 17 – Una giornata da dimenticare, quella dell’11 dicembre, per la provincia piacentina.

Traffico in tilt lungo le strade provinciali, con le montagne innevate e le strade provinciali coperte da alberi caduti sotto il peso della gelata.

Il centralino del comando dei vigili del fuoco è stato intasato da centinaia di telefonate di cittadini, che si sono tradotte in decine di interventi.

Interi Comuni della provincia sono rimasti senza elettricità (alcune frazioni della Valtrebbia): Bettola, Farini, Gropparello e alcune frazioni in Valtrebbia, mentre a Vernasca si è spezzato un cavo dell’alta tensione.

Su richiesta della Prefettura di Piacenza e del 118, in seguito all’allerta meteo, stanotte le postazioni di Croce Rossa Italiana – Comitato di Piacenza, rimarranno operative per tutti i servizi di emergenza. In particolare saranno operative le sedi di San Nicolò, Pianello, Cadeo, Podenzano, Ottone, Farini, Agazzano e Cortebrugnatella nonché il potenziamento della sede di Piacenza.

Sarà disponibile anche personale con mezzi4x4 per supporto alle varie postazioni. 

Il Coordinatore Provinciale di ANPAS Piacenza e Responsabile Regionale della Protezione Civile di ANPAS Emilia Romagna Paolo Rebecchi, dopo consulto con il Coordinatore 118 di Piacenza, ha attivato tutte le 14 sedi presenti nella provincia di Piacenza per garantire un’assistenza potenziata dei mezzi di soccorso. La situazione pare decisamente critica in ottica di eventuali percorrenze in emergenza in alcune aree montane.

Sono in corso consultazioni telefoniche per confermare la praticabilità di alcune strade. A breve si valuterà se mandare mezzi e risorse ANPAS in Alta Val Nure e Alta Valtrebbia.

In serata il Coordinatore dovrebbe raggiungere le sedi della PA Valtrebbia di Travo e successivamente quella di Ferriere per valutare l’invio di mezzi 4X4.

Rebecchi ha aggiunto: “Siamo in contatto con il 118 che ci ha chiesto di potenziare il servizio specie in Provincia; effettueremo dei sopralluoghi entro la serata per capire l’idoneità di mezzi atti ad operare su sfondi estremi anche in nottata in cui presumibilmente le temperature potrebbero abbassarsi”.

—–

IN AZIONE I MEZZI SPARGISALE – A partire da sabato 9 dicembre è entrato a pieno regime il servizio di agibilità invernale, predisposto dal servizio viabilità della Provincia di Piacenza.

Gli oltre 100 mezzi spargisale – informa la Provincia – sono stati attivati nel pomeriggio di sabato e hanno svolto il servizio di spargimento dei cloruri di sgombero della neve ove i livelli lo consentivano. Non sono state rilevate situazioni di particolare disagio alla circolazione stradale.
 
Si segnalano tuttavia alcuni disagi, prevalentemente nei tratti montani, dovuti allo sgombero delle strade da alcuni alberi caduti sulla carreggiata. Tale situazione è determinata dal fenomeno in corso noto come “Gelicidio”, che consiste nel rapido congelamento delle gocce di pioggia che cadono sui rami e sui cavi aerei, appensantendoli notevolmente e in modo anomalo, rispetto ai consueti andamenti stagionali.

Le situazioni più critiche si rilevano lungo le Strade provinciali di Valnure, Val d’Aveto, Bedonia e Mercatello in Comune di Ferriere, nonché lungo le strade provinciali ricadenti sul territorio dei Comuni di Morfasso e Vernasca.

Nelle zone collinari si segnalano alcune criticità lungo le strade provinciali del Bagnolo, del Cerro, di Bobbiano e di Caldarola.

E’ stato coinvolto il sistema di Protezione Civile che collaborerà con la Provincia alla rimozione dei rami e/o piante sul piano viabile, mentre la polizia provinciale sta effettuando un’attività di monitoraggio su tutto il territorio.

“Si raccomanda assoluta prudenza – è l’appello della Provincia – e, consapevoli dei disagi, si confida di riuscire a risolvere le situazioni più problematiche entro la giornata odierna. Si rammenta, inoltre, che è vigente l’obbligo di circolazione con pneumatici invernali o catene a bordo, da montare all’occorrenza”.

Tra le altre criticità segnalate, figurano i blackout di energia elettrica in alta Valtrebbia. 

STATALE 45 – Anas segnala possibili disagi sulla strada statale 45 “della Val di Trebbia”, soprattutto nel tratto compreso tra Bobbio e Cerignale, in provincia di Piacenza, a causa di forti raffiche di vento che hanno causato la caduta di alcuni alberi.

Mezzi e personale Anas sono in azione per ripristinare la transitabilità.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.