Le Rubriche di PiacenzaSera - UniCatt

Alberi crollati sotto il peso del ghiaccio. ‘Fenomeno eccezionale’

Lo spiega Sergio Tombesi, ricercatore in Arboricoltura e Protezione delle Piante presso l'università Cattolica di Piacenza

Più informazioni su

Alberi e arbusti trasformati in sculture di cristallo, crollate per il troppo peso lungo le strade di Piacenza.

Una vera e propria emergenza, quella che la nostra provincia si è trovata ad affrontare nei giorni scorsi. Il responsabile è un fenomeno meterologico dal nome curioso, gelicidio, che ha fatto sorridere i più, ma dagli effetti devastanti.

Lo sanno bene i vigili del fuoco del nostro territorio, impegnati a rendere di nuovo transitabili 25 strade provinciali e comunali, dopo la loro chiusura per motivi di sicurezza. 

‘Quello a cui ci siamo trovati di fronte è stato un fenomeno eccezionale, più comune nelle aree del Centro Europa che nelle nostre’ spiega Sergio Tombesi, ricercatore in Arboricoltura e Protezione delle Piante presso l’università Cattolica di Piacenza. Il gelicidio consiste in pioggia trasformatasi in ghiaccio a contatto con il terreno, in presenza di temperature rigide. 

‘Questo accumulo di peso sulle branche degli alberi ne causa la rottura – continua Tombesi -, il che può avvenire più facilmente se le piante in questione sono malate, indebolite da funghi o parzialmente disseccate’. 

Può quindi aver influito la prolungata siccità di questo 2017? ‘Difficile poter stabilire un nesso causale senza aver verificato le condizioni degli alberi caduti – replica -, non sarebbe scientifico. Di certo malattie, andamenti stagionali possono avere ripercussioni. Ad esempio le piante sottoposte a stress idrico possono spezzarsi con maggiore facilità, perché l’umidità aiuta a preservarne l’elasticità’. 

‘Di sicuro sarebbe raccomandabile dedicare particolare attenzione alle aree limitrofe alle strade – conclude -, a rami e alberature sporgenti, che possono creare problemi anche in giornate di grande ventosità’. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.