PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ancora multa per cori razzisti, Piacenza ai tifosi: “Basta o stadio vietato”

Ancora una multa agli ultras biancorossi per i cori razzisti di domenica scorsa al Garilli. Questa volta la società Piacenza Calcio prende posizione con una nota ufficiale

Più informazioni su

Ancora una multa agli ultras biancorossi per i cori razzisti di domenica scorsa al Garilli, durante il derby con il Pro Piacenza.

Si tratta dell’ennesimo provvedimento disciplinare subito dalla società a causa dei comportamenti di una frangia minoritaria della tifoseria.

Questa volta la società Piacenza Calcio prende posizione con una nota ufficiale. Ecco il testo

“Il Piacenza Calcio 1919 fa partecipe la propria tifoseria della delusione che ha generato l’ennesima multa subita (da 3mila e 500 euro per ripetuti cori di contenuto razziale nei confronti di un calciatore della squadra avversaria).

Pur essendo la società concettualmente contro l’istituto della responsabilità oggettiva che non permette di acquisire validi elementi per una congrua difesa, invita i propri sostenitori ad un atteggiamento che sia in linea con la crescita della società.

In caso contrario la stessa si vedrà costretta ad applicare il meccanismo di gradimento presente nel protocollo d’intesa fra il ministero dell’Interno e le leghe professionistiche che prevede il divieto d’ingresso temporaneo o definitivo alle partite previste nella stagione corrente sia in casa che fuori casa.

Certi di una risposta positiva della tifoseria sempre proiettata nel costante affetto per i colori biancorossi”.

La norma a cui fa riferimento la nota consente alla società calcistica di impedire l’ingresso allo stadio ai tifosi “non graditi”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.